World News

Francia: 120 aggressioni al giorno con l’uso del coltello

Francia: 120 aggressioni al giorno con l’uso del coltello

Nuovi dati dell’Osservatorio nazionale sulla delinquenza e le risposte criminali (ONDRP) hanno rivelato che in media la Francia vede ogni giorno fino a 120 aggressioni con coltello in tutto il paese.

Mentre altre forme di crimini violenti si diffondono in tutto il paese, i dati di ONDRP – affermano che tra il 2015 e il 2017 ci sono state circa 44.000 vittime di crimini con coltello ogni anno – arrivando a una media di 120 al giorno. Fonte Le Figaro.

In Francia, in media 118.000 persone hanno affermato di essere state vittime di crimini violenti perpetrati da persone con cui non vivevano o non conoscevano, con assalti che si verificano in spazi pubblici come negozi di alimentari, scuole e pub.

Secondo le cifre dell’ONDRP, i coltelli sono le armi più comuni nei crimini violenti, al 37 percento, seguiti dal 34 percento dall’utilizzo di pietre o altri tipi di oggetti contundenti. Il nove percento degli intervistati ha dichiarato di essere stato minacciato con armi da fuoco.

Il drammatico aumento del crimine violento non si limita agli attacchi con il coltello. In effetti, negli ultimi 10 anni, la Francia ha visto un’esplosione di omicidi e tentativi di omicidio. Dal 2009, il numero di omicidi e tentati omicidi è passato da 1.767 a 3.168 nel 2018.

Le autorità francesi hanno attribuito questo fenomeno a quella che hanno chiamato una “radicalizzazione del comportamento” che sembra essersi infiltrata nella coscienza del pubblico solo negli ultimi anni.

All’inizio del mese i livelli di delinquenza hanno avuto un aumento esponenziale in Francia.

Nel gennaio 2020, il numero di casi di aggressione intenzionale è salito a una media di 140 attacchi al giorno, segnando un aumento del 21% rispetto allo scorso gennaio.

Il mese scorso anche le catture di ostaggi sono aumentati del 36,8 percento, i rapimenti sono aumentati del 13,7 percento e le minacce e i ricatti sono aumentati del 9,6 percento. Anche i furti con la minaccia di accoltellamento sono aumentati del 21,6 percento rispetto all’anno precedente, mentre il numero di reati sessuali è aumentato del 14 percento rispetto all’anno precedente.

Le Figaro ha evidenziato che quasi la metà dei criminali nell’area metropolitana di Parigi sono “cittadini stranieri“.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento