World News

Francia: 20.000 manifestanti BLM sfidano le distanze sociali per manifestare a Parigi (video)

Francia: 20.000 manifestanti BLM sfidano le distanze sociali per manifestare a Parigi (video)

Circa 20.000 manifestanti per lo più neri hanno sfidato le misure di distacco sociale e sono scesi in piazza a Parigi martedì sera, rispondendo a una chiamata del comitato di sostegno alla famiglia di Adama Traoré, un uomo nero di 24 anni morto nel 2016 dopo essere stato arrestato.

La polizia è stata costretta a usare i gas lacrimogeni in diverse occasioni per disperdere la folla violenta che lanciava oggeti, frantumava le vetrine e appiccava incendi. Le manifestazioni hanno causato il ferimento di due agenti di polizia e l’arresto di 18 manifestanti. Fonte: Le Figaro .

Nonostante la prefettura di polizia aveva annunciato martedì mattina che la manifestazione non era stata autorizzata a causa delle misure coronavirus che vietano incontri pubblici di più di dieci persone, le proteste sono andate avanti e sono iniziato comunque verso le 19:00 nel piazzale antistante il tribunale a nord-est di Parigi.

La polizia ha anche citato il fatto che la manifestazione “non era stata oggetto di alcuna dichiarazione precedente” e che “il tono dell’invito alla protesta trasmesso dai social network sollevava il timore che gli straripamenti si verificassero in un sito sensibile”.

Quasi immediatamente la polizia è intervenuta e i manifestanti dispersi nelle strade circostanti e sulla ring road. Come si può vedere nei filmati della protesta, sono state fatte barricate fatte di mobili, scooter, motociclette e materiale edile.

I manifestanti anti-polizia, Black Lives Matter, in Francia hanno chiaramente tratto ispirazione di loro omologhi in America. All’inizio di questa settimana, la sorella di Adama ha affermato che, come George Floyd, le ultime parole di suo fratello sono state “Non riesco a respirare”.

La polizia francese, tuttavia, sostiene che la morte di Adama è stata il risultato di condizioni sanitarie preesistenti.

In America, dopo diverse notti di disordini e saccheggi che si sono trasformate in insurrezione armata, il presidente Donald Trump è stato costretto a schierare la Guardia Nazionale per riportare l’ordine nelle città di tutto il paese. Lunedì sera, l’82 Airborne Division è stata trasferita nell’area di Washington D.C. per contrastare i manifestanti anti-polizia.

Nell’ultima settimana, le proteste di Black Lives Matter sono esordiate in diverse città europee. Ad Amsterdam, i politici si sono indignati dopo che il sindaco di sinistra della città ha permesso a diverse migliaia di persone, sfidando le misure di distacco sociale, di riunirsi in Dam Square per protestare contro la “brutalità della polizia”.

Nella città di Gand, in Belgio, un gruppo che si fa chiamare BLM Belgio ha sfidato le misure di distanziamento sociale durante una manifestazione illegale. Come nei Paesi Bassi, le autorità belghe non hanno intrapreso alcuna azione per interrompere la manifestazione.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento