World News

Francia: 50 ceceni assaltano il centro di accoglienza di migranti e aggrediscono i “rivali africani”

Francia: 50 ceceni assaltano il centro di accoglienza di migranti e aggrediscono i “rivali africani”

Quattro persone sono rimaste ferite venerdì sera dopo che un gruppo di 50 ceceni armati di bastoni, coltelli e sbarre di ferro hanno preso d’assalto il centro di accoglienza di migranti a Barberey-Saint-Sulpice, in Francia.

Il vecchio Fast Hotel, ora una struttura che ospita migranti e richiedenti asilo, è diventato una “scena di guerra” dopo che 50 ceceni si sono precipitatio a confrontarsi e “uccidere” i rivali africani che vivono nella struttura, secondo la testimonianza data da una guardia di sicurezza ed ex soldato che lavora presso lo stabilimento.

Philippe, la guardia di sicurezza del centro di accoglienza.ha detto:
“Avevano bastoni, coltelli, sbarre di ferro, correvano dappertutto. cercavani gli africani, erano lì per ucciderli”

Quando i ceceni hanno iniziato a lasciare la struttura, uno di loro si è fermato e ha colpto Philippe in testa con una sbarra di ferro ferendolo seriamente,

“Mi ha detto che avrei dovuto stare dalla loro parte e non da quella degli africani”, ha raccontato Philippe.

Sono state identificate quattro vittime: due guardie di sicurezza e due residenti africani che vivevano nella struttura. Solo tre degli aggressori ceceni sono stati arrestati, mentre gli altri sono riusciti a fuggire dalla scena prima dell’arrivo della polizia.

Dopo l’aggressione, il centro di accoglienza è stato svuotato e i migranti sono stati trasferiti in un altro sito che è regolarmente monitorato dalla polizia. Ulteriori indagini sono in corso.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento