Islam

Francia: migrante afghano sarà processato per crimini sessuali contro una bambina di 5 anni

Francia: migrante afghano sarà processato per crimini sessuali contro una bambina di 5 anni

Un migrante afgano ha adescato una bambina di cinque anni nel suo letto e ha tentato di abusarla sessualmente.

L’abuso si è verificato nel mese di aprile 2018, quando la bambina di cinque anni e sua madre abitavano in un appartamento condiviso con altri tre migranti, due afgani e un cittadino sudanese, nel comune di Avranches, in Normandia. Fonte: La Manche Libre

La madre della bambina, che di solito dormiva sul pavimento con la figlia, è stata svegliata alle 4 del mattino quando ha sentìto la voce del suo coinquilino afghano e si rese conto che sua figlia di 5 anni e l’afghano erano nello stesso letto.

La bambina ha poi raccontato a sua madre che l’uomo aveva cercato di farle toccare i suoi genitali. La madre ha raccontato tutto ai vicini che hanno contattato la polizia. Poco dopo, lil pedofilo è stato arrestato.

La bambina ha raccontato all’assistente sociale della polizia che l’afghano aveva messo la sua mano sulla sua biancheria intima prima di chiederle di toccare la sua “salsiccia dura”.

L’afghano ha negato le affermazioni, insistendo sul fatto che “era stata la bambina ad iniziare il contatto sessuale con lui“.

Il giudizio è previsto il 27 novembre.

Da quando è aumentata la migrazione incontrollata in Europa, casi come questo sono diventati sempre più frequenti.

Nel mese di giugno, un migrante che sostiene di avere 17 anni è stato accusato di aver abusato sessualmente di una ragazza molto più giovane di lui.

Di fronte alle accuse, il migrante ha ammesso di aver costretto la ragazza ad avere rapporti sessuali con lui, ma che egli “credeva di non aver fatto nulla di male perché nessuno lo aveva informato circa le leggi e le norme dei nostri paesi“.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento