World News

Francia: Migrante trascina con l’auto un poliziotto per sfuggire ad un controllo

Francia: Migrante trascina con l’auto un poliziotto per sfuggire  ad un controllo

Un migrante ceceno ha finito per trascinare un agente di polizia per 20 metri lungo la strada mentre cercava di sfuggire a un blocco stradale di controllo nel comune di Montereau-Fault-Yonne, nel nord della Francia.

Il ceceno, che ha quasi 30 anni, è stato fermato da due agenti di polizia per una controllo di routine intorno a mezzogiorno di domenica scorsa.
Tali controlli del traffico sono imposte dalle misure di blocco del coronavirus Wuhan (COVID-19) in corso.
Quando il ceceno non è stato in grado di mostrare la sua carta d’identità o la patente di guida, uno degli agenti si è appoggiato al finestrino per informarlo che avrebbe dovuto andare con loro alla stazione di polizia locale.

Il migrante ha premuto l’acceleratore, trascinando l’ufficiale per circa venti metri e mancando a malapena l’altro agente.
Alla fine, dopo aver colpito un mucchio di terra, è fuggito a piedi, ha scavalcato una recinzione e si è nascosto in un vicino magazzino abbandonato. Fonte: Le Parisien.

Gli agenti hanno chiesto rinforzi, e più di quindici ufficiali sono arrivati sulla scena da tre stazioni di polizia diverse.
Dopo aver creato un perimetro intorno al magazzino, il migrante è stato avvistato sul tetto, ed è stato arrestato dallo stesso agente che aveva trascinato. All’agente è stato concesso un congedo di tre giorni a causa delle sue ferite.

Il ceceno ha affermato di non essere della regione e che era in viaggio per visitare la famiglia.
È stato accusato di aver aggredito agenti di polizia e di guida senza patente.

Il giudice ha scoperto che il migrante era già stato arrestato per un precedente reato per il quale aveva ricevuto una condanna a otto mesi di carcere, e che prima di allora era già stato condannato a due anni di carcere. È detenuto fino al processo previsto per gennaio 2021.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento