Islam / Migranti / Politica

Francia: Pronta la legge contro l’islamismo intesa a combattere una “ideologia perniciosa”

Francia: Pronta la legge contro l’islamismo intesa a combattere una “ideologia perniciosa”

Il governo francese ha presentato un disegno di legge volto a migliorare la sua lotta contro l’islamismo radicale. Il primo ministro francese Jean Castex ha sottolineato che la norma non è diretta contro nessuna religione specifica, incluso l’Islam.

“Questo disegno di legge non è un testo contro nessuna religione, né specificamente contro la religione musulmana”, ha detto Castex. Secondo lui, è diretto contro la “ideologia perniciosa” dell’islamismo radicale e il suo obiettivo è rafforzare i “principi repubblicani”.

In un’intervista a Le Monde, il premier ha sottolineato che le misure contenute nella legge si applicheranno a tutte le ideologie politiche ostili alla repubblica, “anche se oggi è proprio l’islamismo radicale che vogliamo combattere con tutti i mezzi”.

Se approvata, la legge faciliterebbe, tra le altre cose, lo scioglimento delle associazioni che interrogano i valori repubblicani francesi. Consentirebbe inoltre di punire coloro che minacciano o intimidiscono i funzionari statali, ha riferito l’agenzia AFP.

Il progetto inasprisce le norme per l’istruzione scolastica a domicilio e migliora gli standard per la registrazione delle moschee. Secondo l’agenzia AP, ora ce ne sono circa 2.600 in Francia. Il loro finanziamento dall’estero non sarà vietato, ma sarà necessario segnalarlo se supera l’importo di € 10.000.

Pena detentiva per il rilascio di un certificato che conferma la verginità
Un medico che rilascia un certificato che afferma che la ragazza è vergine con questa legge affronterebbe fino a un anno di prigione, purtroppo alcuni musulmani ancora oggi chiedono tale “certificato” prima che un matrimonio possa andare avanti. La legge dovrebbe anche rendere più difficili i matrimoni forzati. In casi estremi, la procura potrebbe vietare il matrimonio se vi fosse il sospetto che uno dei fidanzati non sia d’accordo con il matrimonio.

I principi fondamentali della legge sono stati introdotti dal presidente Emmanuel Macron all’inizio di ottobre. All’epoca disse che era necessario creare un Islam che “possa essere in pace con la repubblica”. Macron ha chiesto di porre fine alla pratica islamica quando i credenti musulmani presenti in Francia sono sotto l’influenza di imam provenienti dall’estero.

Negli ultimi anni, la Francia ha dovuto affrontare attacchi terroristici da parte di islamisti radicali, in quello dal 2015 sono morte più di 250 persone. Dopo gli attentati d’autunno a Parigi, nelle periferie di Conflans-Sainte-Honorine e Nizza, il paese è ancora una volta al più alto livello di allarme terrorismo.

Immagine del titolo: Il primo ministro francese Jean Castex, appena nominato, saluta mentre entra nella residenza del Primo Ministro dopo la cerimonia di consegna a Parigi, venerdì 3 luglio 2020 (AP Photo/Michel Euler)

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento