Islam / World News

Francia: Radicale islamico estremista lancia la sua auto sulla polizia

Francia: Radicale islamico estremista lancia la sua auto sulla polizia

Le autorità di Parigi lunedì sera hanno arrestato un estremista islamico radicale che ha investito due poliziotti motociclisti con il suo veicolo.

L’attentato, che è stato effettuato dal 29enne Youssef T., ha avuto luogo nel sobborgo settentrionale di Parigi di Hauts-de-Seine e ha ferito gravemente degli agenti di polizia. Fonte: Le Parisien.

L’aggressore è un attivista filo-palestinese che ha giurato fedeltà allo Stato Islamico.
Al momento dell’attentato, i due agenti di polizia, Benjamin F. e Antoine D., stavano conducendo controlli di routine relativi alle misure coronavirus.

Benjamin F. ha subito fratture multiple, traumi alla testa e ha dovuto essere messo in coma farmacologico in modo che le sue ferite potessero essere curate. Antoine D. ha subito lesioni alle gambe e al bacino.

Secondo il quotidiano francese Youssef T. era noto alla polizia per crimini violenti che aveva commesso nel 2010. Tuttavia, per qualche motivo, non era noto ai servizi di sicurezza francesi.

Un portavoce del sindacato di polizia Synergie ha detto: “L’autore apparentemente ha motivazioni terroristiche che rimangono da confermare.”

A quanto pare, prima di essere preso in custodia della polizia per essere interrogato, l’aggressore ha detto che voleva vendicarsi dopo aver visto alcuni video su Gaza e Palestina.
Ha anche fatto riferimento allo Stato Islamico, ricordando di aver giurato fedeltà al gruppo. “L’ho fatto per l’ISIS”, ha detto alla polizia.

In risposta all’attentato, il ministro dell’Interno francese Christophe Castaner ha dichiarato: “Il mio pensiero è con i nostri due agenti di polizia feriti che stavano lavorando per proteggerci.
Salutiamo il sangue freddo degli agenti della polizia municipale che sono venuti in loro aiuto e hanno arrestato l’imputato. L’indagine che sta iniziando farà luce sulle sue motivazioni.”

L’islamico è stato accusato di “tentato omicidio di agenti di polizia dello stato”.

Gli attentati dei migranti contro gli agenti di polizia sono diventati un evento ordinario in Francia.
Settimane fa, la polizia francese è stata costretta a sparare a un afghano nel “multiculturale” sobborgo della Senna-Saint-Denis dopo che li aveva aggrediti con un coltello.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento