World News

Frontex: Gli attraversamenti illegali delle frontiere dell’UE sono in aumento del 26% rispetto all’anno precedente

Frontex: Gli attraversamenti illegali delle frontiere dell’UE sono in aumento del 26% rispetto all’anno precedente

L’Agenzia europea per la guardia di frontiera e costiera Frontex ha detto nel suo aggiornamento sulla migrazionedi marzo che
nei primi tre mesi dell’anno, gli attraversamenti di migranti illegali nell’Unione europea sono aumentati del 26 per cento rispetto allo stesso periodo del 2019, raggiungendo un totale di 24.500.

Delle quattro rotte migratorie, il Mediterraneo orientale rappresenta quasi la metà delle voci illegali nei primi tre mesi e la metà di esse si è verificata solo in marzo, ha detto Frontex.

Mediterraneo orientale
Nei primi tre mesi dell’anno, 10.327 persone sono entrate nell’UE attraverso questa rotta, nonostante siano la regione di frontiera esterna più fortemente sorvegliata dell’UE. Frontex attualmente schiera 620 ufficiali lungo i confini terrestri e marittimi greci. Questi includono funzionari che forniscono ulteriore sostegno alla Grecia sotto forma di operazioni di intervento rapido alle forze di frontiera terrestri e marittime avviate a metà marzo. Fonte: Remix News

L’afflusso di migranti ha seguito la decisione del presidente turco Recep Tayyip Erdogan di aprire la frontiera della Turchia per consentire a migliaia di migranti di attraversare l’Europa, provocando scontri con la polizia antisommossa greca e scatenando una crisi internazionale.

Un rapporto del servizio federale tedesco di intelligence (BND) ha dichiarato che il governo turco ha intenzionalmente incitato disordini al confine greco con i membri dei suoi servizi di sicurezza infiltrati tra la folla di migranti.

Gli afghani sono stati la nazionalità superiore rilevata su questa rotta, rappresentando più di un migrante irregolare su tre, seguiti da cittadini siriani e turchi.

Mediterraneo centrale
In questa regione,il numero totale di migranti irregolari per il primo trimestre ha raggiunto i 3.600, con un aumento quadruplicato rispetto ai primi tre mesi del 2019.
Le prime tre nazionalità rilevate su questa rotta erano cittadini di Bangladesh, Sudan e Somalia.

Mediterraneo occidentale
Nel primo trimestre del 2020, il numero totale di attraversamenti di frontiera si è attestato a poco più di 2.800, ovvero la metà rispetto a un anno fa. Algerini e marocchini hanno rappresentato il maggior numero di migranti rilevato su questa rotta nel primo trimestre.

Balcani occidentali
Nei primi tre mesi del 2020, il numero di attraversamenti illegali di frontiera è raddoppiato dallo stesso periodo dell’anno scorso a più di 5.700. Le organizzazioni siriane e afghanehanno rappresentano la maggior parte dei migranti rilevati su questa rotta.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento