Politica / World News

FUNZIONARI DELLA SANITÀ DELLO STATO TEDESCO ASSALTANO UNA SCUOLA, PER FARE I TEST CORONAVIRUS ILLEGALMENTE AI BAMBINI TERRORIZZATI (video)

FUNZIONARI DELLA SANITÀ DELLO STATO TEDESCO ASSALTANO UNA SCUOLA, PER FARE I TEST CORONAVIRUS  ILLEGALMENTE AI BAMBINI TERRORIZZATI (video)

Nella città tedesca di Aurich, i funzionari sanitari statali hanno effettuato test coronavirus invasivi e dolorosi su bambini terrorizzati di quarta elementare a scuola senza il consenso dei genitori. I bambini che sono studenti della Waldorf School sono ora agli “arresti domiciliari” per due settimane fino a quando i risultati dei test saranno conclusi.

Secondo i video qui sotto, i bambini di 9 e 10 anni erano terrorizzati e alcuni addirittura piangevano istericamente. I funzionari del Dipartimento della Salute dell’unità di controllo della malattia, vestiti con l’equipaggiamento protettivo Di Hazmat, hanno fatto irruzione in classe e hanno costretto i bambini traumatizzati a sottoporsi a test del tampone alla gola. Alcuni bambini hanno fatto almeno quattro cicli di test.

Un genitore ha riferito che suo figlio ha descritto persone vestite con “abiti da astronauta”, che sono entrati nella stanza e “attaccando qualcosa in gola molto profondamente per tre volte”.
“Mio figlio ha ancora la parte inferiore del collo dolorante”.

Diversi bambini hanno cercato di fuggire dai funzionari sanitari statali e hanno pensato di saltare dalla finestra : “Dai, andiamo via di qui. Andiamo fuori saltiamo dalla finestra. Andiamo, in fretta.”

In seguito, quando l’unità di controllo della malattia ha lasciato la scuola, il segretario della scuola ha chiamato i genitori e li ha informati che dovevano prendere i loro figli. Quando i genitori sono arrivati, gli è stato detto che i loro figli dovevano essere messi in quarantena per due settimane e che non sarebbe stato permesso loro di uscire di casa. La segretaria ha anche vietato a un genitore, in preda al panico, di riprendere il suo bambino perché non indossava la maschera.

Ai genitori che riprendevano i loro figli perfettamente sani non è stato dato alcun dettaglio di quanto accaduto. Ai genitori è stato detto che “dovevano chiedere all’amministrazione scolastica, o chiedere al dipartimento sanitario circa i test forzati “.

Questo incidente illustra i regolamenti arbitrari imposti dallo Stato tedesco. Questo caso ha attirato l’attenzione di diversi avvocati. Una madre ha già riferito che “hanno assunto un avvocato per esaminare la questione, e anche intraprendere azioni legali contro di essa.”

Secondo la costituzione tedesca, gli esami sui bambini possono essere effettuati dopo il consenso dei genitori, ma il dipartimento sanitario può ora annullare questo diritto fondamentale all’autonomia fisica ai sensi dell’incostituzionale legge tedesca sulla protezione delle infezioni.

Inoltre, questo atto consente allo Stato di entrare nelle case delle famiglie tedesche per condurre ispezioni di isolamento. Se le autorità non ritengono sufficienti le misure di isolamento, sono in grado di confiscare i loro figli e di collocarli in strutture di quarantena.

il video in cui un giornalista tedesco discute questi eventi preoccupanti:

Video dell’intervista di una mamma di uno dei bambini che è stata testata con la forza nella scuola Waldorf:

Traduzione video #1

Il nostro secondo argomento riguarda una telefonata davvero brutta
che ho ricevuto da una madre di un bambino che frequenta la Waldorf School. È successo qualcosa oggi, ed era furiosa.

Capisco perfettamente perché. Mi ha chiamato per dire che alla
Waldorf School, un bambino iscritto lì ha un fratello che è stato sospettato di avere il Coronavirus il 28 agosto.

Il bambino è sospettato di avere il Coronavirus.

Così oggi il dipartimento di salute ha marciato sulla Waldorf School e ha detto agli studenti che sarebbero stati tutti testati per il Corona.

I genitori non sono stati informati. A quanto pare, neanche gli insegnanti sono stati informati.

Penso che sia piuttosto anomalo considerando che questi sono bambini di 9 e 10 anni di quarta elementare.

Alcuni di loro hanno iniziato a piangere e altri volevano saltare fuori dalla finestra.

Dicevano: “Dai, andiamo via di qui”. Ai bambini è
stato detto che i loro genitori sono stati informati, e che è stato spiegato loro tutto, il che ovviamente non è vero.

I bambini sono stati fuorviati, e ora non è chiaro quali saranno le ripercussioni.

In ogni caso, ogni bambino è stato testato dal dipartimento sanitario.

Devo dire che questo è un esempio molto chiaro che il Corona ha disattivato il nostro stato di diritto.

Normalmente, i genitori sono invitati a dare il loro permesso per gli esami all’interno della scuola. Anche per una visita da parte di un dentista.

Per poter dare solo uno sguardo in bocca a un bambino i genitori devono firmare un foglietto di consenso.

Non è niente in confronto a quello che è successo qui. Sono appena entrati nella scuola e ora hanno mandato alcuni bambini a casa in quarantena.

A quei bambini è stato detto che hanno bisogno di rimanere nelle loro stanze e non possono più avere alcun contatto con i loro fratelli o visitare i loro nonni.

La madre che mi ha chiamato ha detto che dopo di ciò, i bambini hanno cominciato a piangere.

Un bambino ha detto che sua nonna si è preso cura di lei, ecc. ecc.

Ora, se tutto quello che mi ha detto questa madre è vero, allora è uno scandalo incredibile.

Un attacco selvaggio ai diritti con una totale mancanza di rispetto per qualsiasi cosa o chiunque quando si tratta di casi sospetti Corona. Tutto viene prevaricato.

L’intera classe di quarta elementare è ora costretta in quarantena.

Questi bambini ora devono aspettare nelle loro stanze fino a venerdì, quando i risultati del test saranno pronti.

Si è verificato un problema sconosciuto.

Ci sono altri argomenti interessanti su cui stiamo lavorando e che presenteremo nei prossimi giorni.

Questo è stato solo un rapido aggiornamento. Come ho detto, street construction e Corona, due argomenti sgradevoli oggi. Mercoledì.

È brutto il tempo qui in questo momento. È così che è a volte.

Buona serata, prendetevi cura di voi e ci vediamo presto. Ciao, ciao!

Traduzione video #2

Come sapete, abbiamo riferito sui test di Corona alla Waldorf School.

Naturalmente non siamo interessati a screditare o denigrare i dipendenti delle autorità sanitarie.

Non stiamo cercando di creare rabbia verso di loro, e naturalmente non stiamo cercando di diffondere il panico.

Vogliamo che sia chiaro. Tuttavia, ciò che vogliamo segnalare è che almeno un bambino è stato testato senza il consenso dei genitori. C’è una procedura legale completamente chiara per qualcosa di simile e come dovrebbe essere effettuata.

Vale a dire, al fine di effettuare tale prova Corona, si deve chiedere ai genitori una dichiarazione di consenso.

Questo non significa che lo debba necessariamente fare la scuola, ma lo deve sicuramente fare il dipartimento sanitario che ha eseguito il test.

Ovviamente, sembra che tutti sono stati sorpresi da tutta l’azione e sono stati anche piuttosto sopraffatti da esso.

Se poi estrapoliamo le implicazioni legali, come ho detto, c’è l’obbligo di ottenere una dichiarazione di consenso dei genitori.

In questo caso, non c’era consenso. Di fatto inesistente.

Quindi estrapolando ulteriormente le implicazioni legali, la parola “assalto” potrebbe essere usata, perché se visto criticamente, i bambini avevano questi bastoni di prova bloccati in gola e poi hanno avuto mal di gola. Gli hanno fatto male.

Per non parlare dell’angoscia mentale, che non è perseguibile legalmente.

Tuttavia, qualsiasi dolore fisico entra nell’area di aggressione abbastanza facilmente.

Abbiamo voluto riferire su questo caso, e quindi abbiamo parlato con la madre al telefono questo pomeriggio.

L’abbiamo intervistata per farle semplicemente alcune domande.

Sono le stesse domande che le abbiamo posto ieri, ma in questo modo tutti possono sentire.

Ecco l’intervista, che dura solo un paio di minuti. Si prega di ascoltare la fine.

Ecco l’intervista con la madre del bambino che è stata testata senza consenso.

Non stiamo rivelando il suo nome, anche se lo abbiamo, insieme alle informazioni di contatto e il numero di telefono. Manterremo questo segreto, perché la famiglia è ora in quarantena a causa di sospette infezioni, ecc.

Naturalmente non vogliamo che la famiglia finisca in una tempesta mediaitica o attaccata da nessuno.

Il fatto è che, come la madre mi ha detto al telefono, hanno assunto un avvocato per esaminare la questione, e anche intraprendere azioni legali contro di essa.

Ora però l’intervista:

Sapevi che un Test Corona sarebbe stato eseguito su tuo figlio?

Madre:

N. Non ne sapevamo nulla.

Host:

Ti è stato dato un preavviso?

Madre:

No, non mi è stato dato alcun preavviso mai.

Host:

Ci hai parlato in precedenza di compagni di classe spaventati e sconvolti.

A quanto pare, questi test non sono andata oltre così come si è ipotizzato.

Madre:

Quello che so – beh, quello che mio figlio mi ha detto è che una ragazza piangeva amaramente in classe. Non voleva fare il test.

Era già stata così prima del test perché ne aveva molta paura.

I bambini erano abbastanza intimiditi, naturalmente, dal modo in cui tutta questa azione è stata condotta.

Sono venuti in piena attrezzatura Hazmat. In abiti di protezione da infezione personale.

Hanno incontrato l’unità di controllo della malattia.

Devono essere stati presi d’assalto, perché è stato annunciato dall’insegnante alla classe alle 10:10, e alle dieci e mezzo i bambini avevano già fatto i test.

È andata incredibilmente veloce. L’hanno fatto davvero.

Host:

Ti è stata data l’opportunità di essere presente per il test Come madre e custode legale del bambino?

Madre:

Assolutamente no, perché l’unica chiamata che ho ricevuto dalla scuola è stata alle 11:03, in cui mi si informava che dovevo andare a prendere mio figlio. Ero un po’ preoccupato. Ho chiesto se era successo qualcosa.

Mi è stato detto: “No, non è niente di grace, il dipartimento sanitario è stato qui e la classe di quarta elementare deve andare in quarantena.

Sono stati tutti appena testati e ora devono tornare a casa.” E poi, naturalmente, la mia mascella è caduto e ho chiesto: “Testato per cosa? Quanto testato?”

Così hanno iniziato con il paragrafo 29 della legge sulla protezione delle infezioni shtick, e ha spiegato che il dipartimento sanitario è arrivato in mattinata e tutti i bambini della classe di quarta elementare insieme ad alcuni degli insegnanti sono stati testati.

Quindi questo è stato un vero e proprio eye-opener. Ho chiesto loro perché non ero stata informata in anticipo, a hanno risposto che non potevano raggiungermi, il che non è vero. Ho avuto il mio cellulare con me tutto il tempo e siamo stati a casa. Anche la nostra rete fissa non era occupata.

Non c’è stata nessuna chiamata da parte della scuola o del dipartimento sanitario, che ho registrato, fino alle 11:03.

A quel punto tutto era finito e mi è stato detto di andare a prendere mio figlio.

Host:

Quindi questo significa che non solo non sei stata legalmente informata, ma non hai ricevuto alcuna informazione?

Madre:

Niente affatto. Niente affatto. Ero così scioccata. Poi sono andata in macchina a prendere mio figlio.

Nella scuola non c’era alcuna possibilità di discussione, né con l’insegnante né con l’amministrazione scolastica.

Non mi era permesso parlare con loro. Anche il dipartimento sanitario era scomparso, dieci minuti prima del mio arrivo.

Tutti si sono fatti da parte. L’insegnante era in preda al panico.

Mi hanno anche espulso da scuola, perché ero entrata senza maschera.

Erano tutti in preda al panico, e hanno avvertito tutti i bambini di indossare immediatamente le maschere e che dovevano lasciare la scuola.

Dissi che volevo andare a prendere mio figlio, e che ero scioccata. Ho chiesto cosa fosse appena successo li.

Mi anno risposto dicendo che dovevo chiedere all’amministrazione scolastica, o chiedere al dipartimento sanitario.

Poi mi è stato chiesto di lasciare la scuola immediatamente.

È stato molto scioccante per noi, devo dirlo onestamente.

Host:

Sai se un giudice ha ordinato queste misure? —

No, non lo so.

Tale azione ufficiale deve sempre essere proporzionata.

Host:

Non ti sei offerta di mettere volontariamente in quarantena tuo figlio in anticipo?

Madre:

No. In realtà, non è stato fatto nulla prima.

Sono stato informato dei fatti solo in seguito.

Durante una conversazione con il dipendente del dipartimento sanitario, ha menzionato il fatto che tutti hanno bisogno di essere testati quando c’è un sospetto, secondo la legge sulla protezione delle infezioni.

Ho risposto dicendo che credevo che quello che è successo fosse gravemente negligente.

Avrei dovuto scegliere se mettere mio figlio in quarantena per 14 giorni.

Avremmo potuto farlo senza alcun problema, ma ciò non è avvenuto.

Host:

Suo figlio aveva dei sintomi di Corona? Ieri o oggi?

Tosse, febbre o problemi respiratori?

Madre:

No. Niente affatto. È in perfetta salute. È quello che ho detto all’impiegato del dipartimento sanitario.

Un ragazzo perfettamente sano. Naturalmente è stato molto traumatizzato dopo essere stato testato ieri. È quello che è successo.

Scioccati, traumatizzati, e abbiamo avuto una notte insonne.

C’era un sacco di pianto fatto qui nella nostra famiglia. È siamo completamente confusi.

Il mio bambino chiede perché non gli è permesso di uscire di casa. Dice: “Non ho fatto nulla di male”.

Queste sono le conseguenze che dobbiamo sopportare in questo momento.

Host:

Come è proceduto l’esame? Tuo figlio l’ha condiviso con te?

Madre:

Sì. Mi ha detto che un tampone di prova è stato preso da un liquido latti milky, e gli è stato messo in gola tre volte. Abbastanza in basso.

Continuava a toccare la parte inferiore del collo e ancora ieri gli faceva male.

Ho chiesto: “Perché tre volte?”

Disse: “Beh, mi sono allontanato un po’ e ho spostato la lingua”. E mi ha fatto male, naturalmente.

Questa era la mia prima domanda. Sono davvero grata e felice che non fosse uno striscio nasale.

Host:

Sì.

Madre:

Questi erano tamponi alla gola, ma presi per tre volte.

Host:

È stato uguale anche con gli altri bambini? Tuo figlio ti ha detto qualcosa?

Madre:

Poteva parlarmi solo di un ragazzo che gli ha detto:

“Andiamo fuori dalla finestra. Andiamo, facciamoo in fretta”, ha detto.

Tuttavia, i due non hanno osato. Per ovvie ragioni.

A quanto pare, questo ragazzo ha dovuto farlo quattro volte.

I due ragazzi ne hanno parlato. Si contorceva per tutto il tempo e stava facendo un pò di rumore e tossiva. Quindi ha dovuto farlo quattro volte.

Host:

Ci sono già stati casi di sospette infezioni da Corona in classe?

O qualche bambini con sintomi che conosci?

Madre:

So solo cosa mi ha detto l’impiegato del dipartimento sanitario.

Ha detto che c’è stato un fratello di uno di quarta elementare in questa classe che è risultato positivo per Corona.

Tuttavia, quel bambino è in quarantena con la sua famiglia dal 28 agosto.

A quanto pare, suo fratello è risultato positivo al Corona.

Questo è ciò che il dipartimento sanitario mi ha informato ieri per telefono. Inoltre, mi è stato detto che due giorni prima della fine della loro quarantena avevano bisogno di testare rapidamente la classe di quarta elementare di questo fratello.

Ritiene assolutamente necessario o opportuno testare i bambini a scuola a causa delle circostanze?

No. Assolutamente no. A mio parere, è stato molto traumatizzante per alcuni di loro.

La segretaria della scuola era molto turbata, sconvolta e anche un po’ sopraffatta.

Doveva informare tutti. A quanto pare per telefono.

Sembra che si sia dimenticata di informarci, se possiamo dire così.

Anche l’insegnante sembrava molto stressato. Molto sopraffatto. Erano tutti molto scioccati.

I bambini erano seduti e avevano lo sguardo molto triste e scioccato.

Host :

All’inizio, lei ha detto che le autorità sanitarie erano vente a scuola in pieno equipaggiamento. Cosa vuoi dire con questo?

Tute protettive bianche? —

Madre:

“Sì, è così che nostro figlio ce li ha descritti. Li ha descritte come tute da astronauta.

ok. —

Ma non lo so. Non li ho visti.

Alla sua domanda precedente, voglio ricordare che il dipendente del dipartimento sanitario mi ha detto che a quanto pare alcuni dei bambini in quarta elementare avevano sintomi di Corona, cosa che non riesco a comprendere.

Tuttavia, non voglio fare supposizioni. È quello che mi ha detto.

Ha detto che ci sono sintomi di Corona presenti in alcuni degli altri studenti della classe.

Gli ho detto che nostro figlio non aveva mai incontrato questa famiglia.
Ma non potevano saperlo perché nessuna informazione era disponibile.

Host:

Quindi, cari amici, quelle erano parole molto commoventi.

Ero un po’sorpreso quando ho registrato questa intervista, e ri-chiesto le domande. Beh, sembra che ci sia un certo caos qui.

E, naturalmente, ora tutti i tipi di persone stanno cercando di giocare il tutto verso il basso.

Per negarlo, e poi, naturalmente, cercano anche di mettere Aurich TV in una luce dubbia. Siete invitati a farlo.

Possiamo accettarlo, ma i fatti parlano da soli.

Come ho detto, ognuno può rivendicare quello che vuole, ma il fatto rimane un bambino è stato testato illegalmente.

Un altro fatto è che non c’è stato alcun consenso da parte dei genitori.

Penso che sia davvero brutto visto quanto questi bambini erano spaventati.

Immaginate come si sono spaventati quando improvvisamente degli uomini si presentano in tute spaziali nella loro classe e dicono che tutti devono fare il test Corona. Non lo so.

Stiamo parlando di bambini di nove e dieci anni.

Questo si è rivelato certamente molto, molto, molto male.

Non voglio dire altro a questo punto. Traete voi le conclusioni.

Lascia un commento e condividi questo video. Con questo vi dico:
ci rivedremo nei prossimi giorni.
Ci sono un sacco di argomenti in questa città, e ci vediamo presto.
Fai attenzione e soprattutto rimani in salute. Ciao. Ciao.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento