Islam / World News

Garissa – Kenia: I militanti di Al-Shabaab uccidono un uomo di 80 anni

Garissa – Kenia: I militanti di Al-Shabaab uccidono un uomo di 80 anni

I militanti di Al-Shabaab hanno ucciso un uomo di 80 anni a Ijara, nella contea di Garissa, dopo aver fatto irruzione in casa sua.

È stato riferito che un numero sconosciuto di militanti è entrato nella casa del sig. Abdullahi Farah Gab nel villaggio di Sangole alle 13.30 circa di venerdì e gli ha sparato uccidendolo.

C’è stato un assalto di militanti di Al-Shabaab … Stiamo raccogliendo ulteriori informazioni”, ha affermato Nicodemus Ndalama, coordinatore della sicurezza della regione nord-orientale.

Ha detto che le forze di sicurezza combinate erano sul terreno per inseguire gli assalitori,.

Abbiamo le nostre forze di sicurezza sul campo per perseguire gli assalitori e credo che l’operazione avrà successo“, ha detto.

Secondo il sig. Ndalama, l’attacco al vecchio è stato eseguito da un gruppo di militanti che vagava nella zona .

Un rapporto della polizia indica che i militanti stavano cercando il figlio dell’uomo che è un riservista della polizia.

Il rapporto afferma che il riservista era con altri agenti di sicurezza che pianificavano un pattugliamento di sicurezza.

CAPRA MACELLATA

I militanti hanno avuto il tempo persino di macellare una capra appartenente al vecchio e portare via la carne.

Quando gli attaccanti hanno mancato il loro obiettivo iniziale, hanno ucciso il padre, magari per trasmettere un messaggio“, ha detto Ndalama.

Questo è un atto di disperazione per non essere stati in grado di eseguire altri attacchi a causa della maggiore sicurezza e, quando mancano il loro obiettivo, fanno qualcos’altro per dimostrare che sono ancora rilevanti.

Ieri sera, un altro gruppo di militanti ha tentato di attaccare la struttura medica di Hulugho ma è riuscito solo a danneggiare il cancello principale.

Abbiamo il pieno controllo della situazione in questa regione e al momento non c’è nulla da temere“, ha affermato Ndalama.

ESODO

Il coordinatore della sicurezza della regione nord-orientale ha dichiarato che l’attuale esodo degli insegnanti da Garissa, Wajir e Mandera è stato avviato a Nairobi.

L’uscita degli insegnanti per motivi di sicurezza non è una nostra decisione, ma è arrivata da Nairobi,.
L’apparato di sicurezza locale ha adottato misure audaci, incluso l’allontanamento dei funzionari non locali dai punti di crisi del terrore.

Abbiamo buoni piani per affrontare la situazione, incluso lo spostamento degli insegnanti dai punti di crisi del terrorismo proprio come abbiamo fatto con il personale medico, ma Nairobi ha altri piani

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento