Islam / Migranti

Germania: afghano taglia la gola della moglie fino alla spina dorsale davanti ai suoi tre figli

Germania: afghano taglia la gola della moglie fino alla spina dorsale davanti ai suoi tre figli

I bambini (2, 7, 11) dovevano guardare tutto. L’afghano Mohammad H. (63 anni) di Delmenhorst ha confessato venerdì di aver ucciso sua moglie Raheleh (28 anni). Con 64 colpi di pugnale!

L’uomo deve rispondere dell’omicidio davanti al tribunale regionale di Oldenburg. Ancora e ancora scoppia in lacrime: “Non ricordo il crimine…”.

Secondo l’accusa, il padre aveva prelevato la figlia maggiore da scuola il 24 marzo e quindi ottenuto l’accesso all’appartamento della moglie. Questo malgrado un ordine del tribunale che non gli permetteva di avvicinarsi a lei. Si parla di violenza e litigi.

“Le ho baciato le mani e l’ho pregata di farci riunire di nuovo”, ha detto Mohammad H. Ma lei non lo voleva più.

Fu allora che è andato fuori di testa! “Ha preso il coltello da cucina che aveva portato con sé e ha pugnalato la parte superiore del corpo e la testa della donna 64 volte. Alla fine, le ha tagliato la gola fino alla spina dorsale”, spiega il procuratore.

Il cappellano di emergenza Barbara S. (74 anni) ha dichiarato al quotidiano BILD: “È stato il caso peggiore a cui abbia mai assistito. Tutto era pieno di sangue, compresa la tromba delle scale. In mezzo c’erano i bambini, che urlavano e piangevano strazianti”.

I bambini sono stati collocati con una famiglia di badanti. Il processo continua martedì

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento