Islam / Migranti

Germania: Folla araba picchia una vittima con l’accusa di transessualità a Francoforte sul fiume Main

Germania: Folla araba picchia una vittima con l’accusa di transessualità a Francoforte sul fiume Main

Secondo diversi media, c’è stata una “rissa di massa” sabato sera nel centro di Francoforte, sul percorso dello shopping di zeil.

Focus Online, per esempio, titola: “150 persone si combattono a vicenda”.

Tuttavia, il termine “l’un l’altro” non dice abbastanza i fatti del caso:

A quanto pare tutti quanti stavano picchiando una sola persona

Secondo la polizia, la persona aggredita è un 20enne che è stato insultato da un gruppo di fronte al centro commerciale “My zeil”.

Alla fine è stato aggredito, preso a calci e picchiato. Sempre più persone si sono unite alla “punizione” di massa.

La vittima è stata gettata a terra. Infine, la polizia è intervenuta intorno alle 20:15. I dati della polizia sono molto pochi e diversi tra loro.

Anche il quotidiano Frankfurter Allgemeine zeitung, che ha sede a Francoforte con centinaia di redattori, si concentra sulla scrittura delle scarse informazioni che un portavoce della polizia ha datp.

Tuttavia, i video della scena stanno circolando su Internet, suggerendo che non si tratta di una “rissa di massa” ma di un atto di violenza di massa contro una singola persona.

Gli autori, o meglio i giovani che guardano e a volte ridono, hanno ovviamente un background migratorio in larga misura; si sentono le parole arabe in un video.

Questo video, che è stato prima distribuito su Instagram e poi su Twitter, porta il commento del regista “Transe is beaten to death” e “Frankfurt deadly funny”.

Quindi è una transessuale che è stata attaccata a causa della sua transessualità? Un’ulteriore indicazione: alla fine del video un altro grida la frase troncata “Vallah, l’hanno…”. Si tratta della persona aggredita descritta dalla polizia con pronomi maschili in forma femminile.

Una storia di chat pubblicata in seguito dal regista mostra che quando gli è stato chiesto cosa avesse fatto la persona aggredita, il regista ha risposto: “Fratello, si è comportato come un frocio”.

In ogni caso, sarebbe una spiegazione plausibile, altrimenti sarebbe difficile spiegare il corso degli eventi; una persona viene insultata e aggredita all’improvviso senza aver fatto nulla di male.
Trans e omofobia non sono rare nell’ambiente musulmano.

Soprattutto in Germania, che è sempre focalizzata sui diritti LGBT, è sorprendente che la stampa non sembri avere molto interesse dell’esatto motivo del violento attacco.

La polizia ha rilasciato tutte le persone arrestate la sera stessa e ha ordinato loro solo di stare lontano dal centro commerciale.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento