Islam

Germania: Genitore musulmano denuncia un falso stupro contro l’asilo nido cattolico …

Germania: Genitore musulmano denuncia un falso stupro contro l’asilo nido cattolico …

I musulmani diffondono menzogne odiose su un centro diurno cattolico

Il 10 settembre 2020, una madre musulmana ha presentato una denuncia contro il centro diurno cattolico di Koblenz per presunti gravi abusi sessuali sulla figlia di quattro anni.

Ha descritto cose quasi incomprensibili che si dice siano accadute a suo figlia. Questo rapporto si è diffuso incontrollato e furiosamente nei social media ed è stato condiviso mille volte. Numerose persone si sono indignate per i presunti pedofili del centro diurno.

Ma cosa c’era di vero nelle accuse? Niente. Assolutamente niente.

La madre ha affermato che sua figlia (e altri bambini) hanno dovuto fare una doccia e le è stata data una nuova biancheria intima. Fact-check: Questa affermazione è puramente fittizia. Il centro diurno di Koblenz non mantiene in magazzino alcuna biancheria intima sostitutiva.

Ha detto che sua figlia sia stata portata in una stanza nuda e illumibnata da numerose lampade. Fact check: È stato dimostrato che questa stanza non esiste.

La presunta vittima è stata poi portata da un uomo che presumibilmente l’ha violentata vaginalmente e anally.
Ha detto che il personale del centro diurno si è fermato e ha filmato tutto. La ragazza avrebbe dovuto guardare il crimine in video allo stesso tempo.
Controllo dei fatti: la bambina era già stata ginecologicamente esaminata il presunto giorno del delitto. In caso di abusi sessuali, la bambina avrebbe dovuto mostrare lesioni massicce.
Sarebbero stati visibili anche ematomi. La presunta vittima non ha riportato ferite. Il presunto atto non è mai avvenuto..

Secondo la madre, la bambina avrebbe riportato gravi ferite nell’area anteale. Controllo dei fatti: La presunta vittima non ha riportato ferite nell’area avanziale.

La polizia e la procura avevano indagato troppo tardi.
Controllo dei fatti: La polizia e la Procura hanno indagato con grande impegno nello stesso giorno in cui si sarebbe compiuto il presunto abuso.

La madre ha detto che alla bambina di quattro anni è stato somministrato (per via endovenosa) anestetici.
La madre ha anche affermato che sua figlia ha dovuto mangiare dolci contenenti narcotici.
Fact-check: Non ci sono prove di puntura d’ago per l’iniezione. Non sono stati trovati narcotici nel corpo della bambina.

Gli educatori presenti avevano tenuto un’orgia sessuale durante il presunto stupro della bambina di quattro anni.
Fact check: Da un lato, la madre sostiene che gli insegnanti hanno filmato gli atti. D’altra parte la madre sostiene che è stata fatta un’orgia. Come possiamo immaginarlo? Tutti gli insegnanti ha interrotto il loro lavoro e hanno lasciato i loro gruppi d’asilo per partecipare a un’orgia? E tutti gli altri bambini sono rimasti nelle loro stanze e sono stati lasciati a se stessi?

La madre ha inoltre affermato che sua figlia era stata abusata da diversi uomini. Fact check: è stato trovato quasi esclusivamente DNA femminile. Nessun DNA proviene da uomini.

Diversi uomini hanno violentato la bambino: Fact check: Non ci sono tracce di DNA degli uomini. Nessuno degli uomini menzionati lavora presso il centro diurno.

Dopo settimane di intense indagini nell’ambito del file numero 2070 UJs 28477/20, la Procura ha dovuto abbandonare l’indagine in quanto non vi erano indicazioni di possibili abusi sui minori.

Le dichiarazioni della madre erano semplicemente una menzogna.

Dopo che il procedimento preliminare è stato interrotto, la madre ha pubblicato un video in cui ha attaccato massicciamente la magistratura a Koblenz.

In questo video spesso si contraddice. Le contraddizioni sono evidenti a qualsiasi laico. Tuttavia, il video è stato condiviso con nei social media. Liberamente secondo il motto: “Ci deve essere qualcosa di vero in tutta la storia”.

E lo stesso è stato discusso di nuovo.
Attacchi diffamatori, calunniosi, odiosi e incitanti alla magistratura e al personale del centro diurno cattolico. E naturalmente di nuovo tutto questo senza un controllo dei fatti.

Condividi questo Articolo

1 Comment

  1. Buggiarda..perche parti un islamico in asilo cattolico, vai in quello islamico, dove tua figlio vienne picchiata se nn ricorda bene, parole di luhmamah a memiria, e poi violentata da un immamam

Lascia un Commento