Politica / World News

Germania: gli estremisti antifa picchiano brutalmente il familiare dell’attivista di destra

Germania: gli estremisti antifa picchiano brutalmente il familiare dell’attivista di destra

Il patrigno di un sostenitore del Movimento Identitario (IB) ha subito un trauma cranico dopo essere stato brutalmente aggredito la scorsa settimana a Konstanz, in Germania, da una folla di estremisti antifa di estrema sinistra.

Mentre descriveva l’entità dell’aggressione alla conservatrice tedesca Junge Freiheit, il figliastro della vittima, Dominik B., ha detto che il suo “patrigno ha subito un trauma cranico e la facciata della casa è danneggiata”.

L’attacco è avvenuto il 4 ottobre poco dopo che circa 60 membri dell’Antifa incappucciati e vestiti di nero hanno marciato per le strade di Costanza verso la casa dei genitori del 26enne Dominik B. – un ex membro attivo dell’IB. Mentre marciavano, i militanti di estrema sinistra portavano uno striscione rosso con la scritta: “Contro lo spostamento a destra – organizzato, coerente, determinato”.

Dopo aver raggiunto la casa di Dominik verso le 15:30, la folla ha cominciato a scagliare uova e vernice rossa sulla facciata gialla della casa. Gli estremisti di estrema sinistra hanno anche riempito la cassetta della posta con schiuma da costruzione e hanno scritto con lo spray la parola “nazista” nell’area di ingresso di fronte alla casa.

Dal momento che Dominik non era a casa in quel momento, il suo patrigno, dopo aver sentito il trambusto, è uscito per affrontare la folla. Immediatamente , il gruppo lo ha aggredito, colpendo l’uomo di 49 anni alla testa. Mentre la vittima era a terra, gli assalitori incappucciati hanno tentato di rubargli il cellulare. Gli estremisti di estrema sinistra sono poi fuggiti dalla scena del crimine dopo che diversi vicini sono intervenuti per porre fine alla violenza.

“I vicini hanno reagito bene e hanno gridato alla gente mascherata di andarsene”, ha detto Dominik B.

Dopo l’aggressione, il patrigno di Dominik è stato portato in ospedale dove è stato curato per un trauma cranico e contusioni al corpo.

Tra i residenti che hanno assistito al terribile attacco c’era una famiglia con quattro bambini piccoli. I genitori dei bambini hanno detto che i loro figli erano inorriditi. Fonte: Junge Freiheit.

I membri dell’Antifa hanno inizialmente messo gli occhi su Dominik B., che era un membro attivo di IB, quando hanno scritto sul portale di informazione Indymedia che dirige il ramo locale di IB a Costanza. Dominik, tuttavia, nega che questo sia mai accaduto..

Si dice anche che i membri locali dell’Antifa di Costanza abbiano lasciato i cosiddetti “manifesti di uscita” intorno al suo quartiere, sui quali hanno condiviso l’indirizzo di casa di Dominik e lo hanno calunniato come un “neonazista attivo”

La polizia sta indagando sul caso.

La presenza di Antifa in Germania è significativa. La scorsa settimana, venerdì mattina, in quella che è stata una massiccia operazione che ha coinvolto 1.500 agenti di polizia, quasi 60 estremisti di estrema sinistra dello squat “Liebig 34” nel quartiere di Friedrichshain sono stati sfrattati dalla residenza, ha riferito il quotidiano tedescoDie Welt .

Gli estremisti di sinistra hanno dato fuoco a un armadio di cavi vitale per il sistema ferroviario S-bahn di Berlino in segno di protesta per lo sfratto, causando enormi ritardi nei trasporti pubblici che sono durati più di una settimana.

La polizia di Berlino ha detto al quotidiano tedesco che stanno anticipando attacchi contro veicoli e proprietà della polizia, nonché infrastrutture di trasporto pubblico dagli occupanti abusivi di estrema sinistra nei prossimi giorni e settimane in risposta alla rimozione.

Una fonte della polizia ha detto al giornale: “Lo scopo delle azioni è quello di mettere la capitale sotto sopra.”

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento