Migranti / World News

Germania: I10 migranti che hanno stuprato una ragazza di 18 anni dopo averla drogata a Friburgo condannati al carcere

Germania:  I10 migranti che hanno stuprato una ragazza di 18 anni dopo averla drogata a Friburgo condannati al carcere

Nella città tedesca di Friburgo, il tribunale distrettuale ha condannato in prigione dieci uomini accusati dello stupro di gruppo di una ragazza di 18 anni. La maggior parte degli autori, che hanno aggredito l’adolescente dopo averla drogata, sono “rifugiati”.

Otto degli imputati provengono dalla Siria, mentre gli altri dall’Iraq, dall’Afghanistan e dalla Germania. Al momento del delitto, avevano 18-30 anni.

L’autore principale, Majid H., andrà in prigione per un massimo di cinque anni e mezzo, mentre sette hanno ricevuto una condanna da tre a quattro anni di carcere. Altri due sono stati sospesi, e un uomo è stato assolto.

Secondo il canale di notizie tedesco Tagesschau, gli imputati hanno negato la loro colpevolezza o si sono astenuti dal commentare il crimine.

I “rifugiati” hanno violentato la ragazza di 18 anni di fronte a una discoteca a Friburgo nell’ottobre 2018 dopo averle dato un drink drogato.

Secondo il medico, era completamente indifesa e non aveva alcuna possibilità di impedire lo stupro di gruppo.

Gli imputati hanno continuato ad aggredire la ragazza per due ore e mezza. Dopo di che, sono fuggiti dalla scena del crimine. Gli investigatori sono riusciti a farli condannare grazie alle tracce del DNA.

Il caso ha causato rabbia in tutta la Germania, diretta principalmente alla politica di asilo del governo federale, poiché la maggior parte degli autori sono rifugiati.

Ad alimentare la rabbia è stato il fatto che un mandato d’arresto del principale sospetto, Majid H., era già stato emesso, nel mandato si avvertiva che l’uomo era pericoloso. Tuttavia, la polizia tedesca ha impiegato 13 giorni per arrestarlo, permettendogli di violentare la vittima prima che potesse essere messo in custodia.

Secondo il quotidiano Bild, il mandato dìarresto per l’immigrato, che era stato precedentemente condannato per aggressione, è stato emesso il 10 ottobre.

Il mandato categorizzava Majid H. come colpevole abituale, avvertendo che era molto probabile che avrebbe commesso reati simili, tra cui gravi danni fisici, coercizione sessuale ed esibizionismo.

Non è stato un incidente isolato

Lo stupro fatto dai migranti è una delle principali preoccupazioni in Germania, con le statistiche sulla criminalità del 2019 che dimostrano che i migranti sono rappresentati in modo sproporzionato nelle aggressioni sessuali, nonché negli omicidi e in altri gravi crimini.

Altri casi, come l’aggressione sessuale di massa e per aggressione sessuale di massa di 1.200 donne da parte di uomini di aspetto nordafricano o arabo durante il Capodanno 2015/2016 a Colonia, hanno alimentato l’ascesa del partito anti-immigrazione Alternative per la Germania, ma altre gravi aggressioni sessuali hanno solo sollevato ulteriori domande sulle politiche di immigrazione della Merkel.

Proprio quest’anno, quattro migranti sono stati arrestati per aver filmato la violenza sessuale a danno di una donna a Dusseldorf.
In un altro caso, un migrante ha violentato una ragazza diversamente abile di 11 anni ad Hannover. Le donne tedesche sono state prese di mira per stupro di gruppo in altri paesi, e otto bande irachene hanno violentato donne tedesche a Vienna.

Lo stupro di gruppo non è stato l’unico crimine di alto profilo nella città di Friburgo, con un richiedente asilo che ha detto di essere dell’Afghanistan condannato per lo stupro e l’omicidio di una giovane donna tedesca.

Immagine del titolo: Due imputati stanno tenendo le cartelle davanti ai loro volti, mentre un avvocato della difesa sta parlando con l’imputato a un processo a Friburgo, Germania, giovedì 23 luglio 2020. La maggior parte degli undici imputati è stata condannata al carcere per lo stupro di gruppo di una ragazza di 18 anni a Friburgo avvenuto a metà ottobre 2018. Al fine di rispettare le regole Corona, il processo non si è svolto in un tribunale, ma in una sala da concerto. (Philipp von Ditfurth/dpa via AP)

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento