World News

Germania: il 70 per cento dei criminali in ‘quartiere gay’ di Amburgo sono immigrati stranieri

Germania: il 70 per cento dei criminali in ‘quartiere gay’ di Amburgo sono immigrati stranieri

Nel quartiere St. Georg di Amburgo, un quartiere noto per la sua grande comunità gay, i sospetti coinvolti in crimini violenti sono prevalentemente stranieri.
Una richiesta di informazioni presentata dal alternativa populista-nazionalista per la Germania (AFD) ha rivelato che il 71,3 per cento dei criminali violenti sono stranieri, in crescita dal 67 per cento del 2017, Fonte: Junge Freiheit..

La relazione rileva inoltre che la percentuale di persone sospette che hanno un background migratorio non è del tutto chiara dal momento che molti sono considerati ‘tedeschi‘.

I quartieri di St. Georg e St. Pauli sono considerati dalla polizia come aree ad alta criminalità ad Amburgo. Gli immigrati costituiscono il 23,3 per cento della popolazione a St. George, mentre il 27,9 per cento della popolazione di St. Pauli è composto da immigrati.

Il presidente della fazione AfD del Parlamento di Amburgo, Dirk Nockemann  ha dichiarato :
Il senato rosso-verde deve finalmente agire. i migranti Delinquent dovrebbero essere espulsi immediatamente per rendere più sicuro Amburgo. E ‘ovvio che il multiculturalismo sta servendo come un precursore di una società con un senso di violenza “.

Le parole di Nockemann arrivano pochi giorni dopo un discorso graffiante fatto dal co-leader del Bundestag by Alternative for Germany Alice Weidel, che ha accusato i legislatori globalisti di rovinare il paese attraverso la loro politica migratoria catastrofica.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento