Islam

Germania: Il Governo fa ritornare in patria due “donne ISIS” membri dello Stato Islamico, ma nessuna delle due sarà arrestata.

Germania: Il Governo fa ritornare in patria due “donne ISIS” membri dello Stato Islamico, ma nessuna delle due sarà arrestata.

A due sostenitrici dell’ ISIS sarà permesso di camminare per le strade della Germania dopo essere tornate dalla Siria.

Ex membri Stato islamico Heida R. e Nasim A. saranno deportate dal governo turco in Germania, ma nessuna delle due è destinata ad essere arrestata all’arrivo nonostante siano state coinvolte con l’organizzazione terroristica in Siria. Fonte: Die Welt

Heida, che è originaria della Bassa Sassonia, è andata in Siria nel 2014 con il marito già attivista ISIS.

Heida è stata catturata a nord della Siria dop la morte del marito.. In qualche modo Heida è riuscita a fuggire dalla prigione solo per essere catturata di nuovo, questa volta da parte delle forze turche, che avevano già arrestato Nasim A.

Nonostante la Procura federale avesse indagato le due donne da qualche tempo, il procuratore afferma che non ci sono prove sufficienti per i mandati di arresto, di conseguenza, entrambe saranno libere di camminare per le strade della Germania dopo il loro ritorno.

Ankara si sta preparando a deportare numerosi altri cittadini tedeschi, tra cui una famiglia di sette membri, e diverse altre donne arrestate in aree precedentemente controllate dallo Stato islamico. Non un mandato d’arresto è stato emesso per uno dei membri di ritorno dell’organizzazione terroristica.

La Turchia ha iniziato il rimpatriare i jihadisti dello Stato islamico in Europa e negli Stati Uniti la scorsa settimana.

Ismail Catakli, ministro dell’Interno di Ankara, ha annunciato Lunedi scorso che ha catturato IS radicali provenienti da Germania, Stati Uniti, Regno Unito, Paesi Bassi, Irlanda e Francia e che sarebbero stati rimpatriati nei loro paesi di origine.

La scorsa settimana, i giornalisti di Sky News hanno visitato un campo di prigionia nel nord-est della Siria, dove vivono i radicali dello Stato Islamico catturati. Mentre uno dei reporter parla con uno dei bambini al campo, un giovane ragazzo di circa 10 anni dice rivolgendosi al giornalista occidentale:

Tu e la tua squadra vi pentirete dei vostri peccati. Stiamo venendo ad uccidervi direttamente a casa vostra, vi macelleremo. Stiamo venendo a macellarti“.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento