Politica / World News

Germania: il populista AfD chiede aiuti per birrifici e locande locali

Germania: il populista AfD chiede aiuti per birrifici e locande locali

Il partito tedesco di destra alternativa per la Germania (AfD) chiede al governo di fornire aiuti alle birrerie e alle locande locali del paese, molte delle quali sono minacciate di catastrofe economico a causa del blocco (COVID-19).

La Germania, che ha una lunga tradizione birraria, ospita molti birrifici, alcuni dei quali esistono da secoli. E anche se c’era stato un boom nei piccoli birrifici negli ultimi anni a causa della popolarità delle birre artigianali in tutto il mondo, l’improvviso shock di un blocco a lungo termine sta ora minacciando la loro stessa esistenza.

I pub e i ristoranti sono tutti chiusi, gli eventi pubblici in cui viene servita la birra sono stati cancellati e le esportazioni sono diminuite a causa della chiusura delle frontiere.

In risposta, l’AfD ha chiesto al governo di fornire aiuti finanziari a fondo perduto a birrifici e locande.
“Prestiti e rinvii non li aiutano”, ha detto Stephan Protschka, un deputato afD bavarese, in un rapporto di Junge Freiheit.

Alice Weidel, presidente del gruppo parlamentare dell’AfD al Bundestag, ha confortato i ristoranti di piccole e medie dimensioni dicendo che potranno riaprire il più presto possibile.
Ha sottolineato che esistono misure di distanziamento sociale che possono essere adottate in tali luoghi, come far occupare i tavoli in modo alterno, e disinfettare regolarmente le aree di consumo.

Beatrix von Storch, vice di Weidel, ha condiviso le affermazioni di Weidel, e ha detto: “Ciò che si applica agli altri negozi deve valere anche per le birrerie, ristoranti e caffè”.

Ha espresso disapprovazione per il fatto che il 23 aprile, che è la Giornata nazionale della birra in Germania, le birrerie e i ristoranti sono stati tutti chiusi, nonostante il fatto che paesi come la Corea del Sud abbiano già dimostrato che è possibile conciliare la sicurezza con le riaperture.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento