World News

Germania: Quasi la metà dei migranti che affermano di essere minorenni sono adulti

Germania: Quasi la metà dei migranti che affermano di essere minorenni sono adulti

Uno studio effettuato dall’Istituto di Medicina Legale di Münster ha rivelato che quasi la metà dei migranti che sostengono di essere di età inferiore ai diciotto anni sono adulti.

A nome dei tribunali e degli uffici di assistenza sociale dei giovani, i medici legali di Münster hanno indagato sull’età di quasi 600 cosiddetti ‘minori rifugiati non accompagnati‘ la cui età era in dubbio.

Ciò che i ricercatori hanno trovato è stato scioccante.

Dei ‘minori non accompagnati‘ su 600 esaminati da medici forensi, il 40 per cento è adulto . La maggior parte di questi uomini provengono dall’Afghanistan, Eritrea, Algeria e Guinea.

La cifra del 40 per cento è più che probabile una stima al ribasso, perchè dopo l’analisi forense, al minimo dubbio sull’età del migrante, i ricercatori lo classificavano come un minore.

Il Professore e Vice Direttore Andreas Schmeling ha detto ai membri della stampa: “Dal momento che non siamo in grado di individuare nella data di nascita in modo esatto il giorno, c’è una zona grigia. Con questa variabilità, abbiamo sempre giudicato in favore della persona interessata. Così, in caso di dubbio, è stato classificato come un minore “.

L’età dei migranti sono stati determinate attraverso i dati ottenuti da diversi metodi. I migranti sono stati sottoposti a esami fisici, mentre le ossa del polso, e le clavicole sono state esaminate mediante raggi x.

E’ noto che i cosiddetti ‘profughi minori non accompagnati’ ricevono un trattamento speciale in Germania. Ricevono un maggiore sostegno finanziario e sociale, mentre in genere non vanno a vivere in alloggi collettivi.

L’Associazione tedesca delle città e dei comuni ha stimato che il costo per prendersi cura di ‘minori non accompagnati’ è di circa 5.000 euro al mese.

I medici in Germania non sono i primi in Europa a scoprire la verità inquietante che una percentuale rilevante di cosiddetti migranti minorenni mentono sulla loro età per ricevere un trattamento speciale.

Nel mese di giugno, Voice of Europe ha pubblicato un rapporto che ha rivelato che il 90 per cento dei migranti marocchini arrivati in Svezia negli ultimi anni, con il pretesto di essere “minori” sono adulti.

Lo scorso anno in Svezia, un dentista ha rovinato la sua carriera dopo aver rivelato al pubblico che l’80 per cento dei pazienti ‘migranti bambini‘ che vedeva nella sua clinica erano adulti.

E, poche settimane fa, le statistiche rilasciate in Francia hanno rivelato che i contribuenti francesi stanno spendendo non meno di due miliardi di euro all’anno sui cosiddetti ‘migranti minorenni‘.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento