Islam / Migranti

Germania: richiedente asilo afghano grida “Allahu Akbar” e accoltella a morte un uomo

Germania: richiedente asilo afghano grida “Allahu Akbar” e accoltella a morte un uomo

Un uomo di 35 anni è stato brutalmente accoltellato a morte in un alloggio per rifugiati in Germania lunedì sera. Un afghano, ha gridato “Allahu Akbar” poco prima del delitto.

Allarme omicidio in un alloggio per rifugiati a Greven, nello stato tedesco del Nord Reno-Westfalia: un afghano di 25 anni ha accoltellato e ucciso il suo coinquilino, un uomo di 35 anni dell’Azerbaigian.

Il presunto autore era arrivato in Germania nel 2015. Risiedeva nella struttura per rifugiati dall’inizio del 2018.
L’alto procuratore responsabile del caso dice”: È possibile che fosse sotto l’influenza di alcol e droghe al momento del delitto”.

L’afghano è fuggito dopo l’attacco con il coltello. Nel corso della ricerche, durante la quale è stato dispiegato anche un elicottero, l’uomo è stato infine localizzato in un campo e arrestato senza resistenza. Ci sono ancora molte domande senza risposta sul movente e sul corso degli eventi. Secondo il quotidiano “Bild”, testimoni hanno riferito che l’aggressore ha gridato “Allahu Akbar” prima di commettere il crimine.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento