Politica / World News

Giro di vite del Marocco sull’immigrazione illegale, fino a quando l’Unione europea e la Spagna pagano

Giro di vite del Marocco sull’immigrazione illegale, fino a quando l’Unione europea e la Spagna pagano

Secondo i nuovi rapporti, gli arrivi clandestini in Spagna sono diminuiti di quasi la metà nel 2019, dopo che l‘UE e la Spagna hanno elargito decine di milioni di euro al governo marocchino.

All’inizio di quest’anno nel mese di febbraio, sono stati raggiunti accordi bilaterali tra Spagna e Marocco, che hanno presumibilmente portato ad una diminuzione del 45 per cento degli arrivi di migranti nordafricani.

Grazie agli accordi il governo marocchino ha ricevuto 140 milioni di euro da Bruxelles e decine di milioni di euro da Madrid al fine di “intensificare” gli sforzi per arginare il flusso migratorio verso nord.

Tuttavia, quest’anno, nonostante il calo degli arrivi clandestini, più di 15.600 migranti irregolari hanno raggiunto la Spagna in barca, Fonte : The Local.

Dopo che Salvini ha chiuso i porti italiani nel 2018 e la Grecia ha iniziato a rimandare i migranti illegali in Turchia, in base all’accordo 2016 UE-Turchia, la Spagna è diventata il principale punto di ingresso per gli immigrati clandestini che cercano di rendere l’Europa la loro nuova casa.

Di conseguenza, il governo spagnolo ha approvato i pacchetti di aiuti per un totale di più di 58 milioni di euro per questa estate per assistere le autorità marocchine nell’aumentare le pattuglie in mare e fornire il ministero degli interni con mezzi supplementari.

Jose Encinas dell’associazione polizia civile AUGC ha detto: “Le autorità marocchine ora impediscono alle barche di salpare per la Spagna, mentre prima non se ne preoccupavano.”

Quando il Marocco vuole più soldi, si riaapre il rubinetto dell’immigrazione e quando riceve il denaro, si richiude”, ha aggiunto Encinas.

Il Marocco ha capito che la carta della migrazione illegale è uno strumento di pressione molto efficace”, ha detto Eduard Soler, uno specialista geopolitica africana.

Ma il governo marocchino non è l’unico governo a capire questa semplice verità.

Pure la Turchia ha minacciato “di migrazione di massa” per fare pressione contro l’Europa.

Solo pochi giorni fa, il capo di stato Turco Recep Tayyip Erdogan , ha minacciato di “ aprire le porte ” per consentire che circa quattro milioni di migranti siriani lascino la Turchia per i paesi europei, se l’Europa non fornisce supporto “logistico (leggasi euro)” per spostarli.

E settimane prima, il ministro dell’Interno turco Süleyman Soylu ha minacciato i governi europei quando ha detto, “Siamo di fronte alla più grande ondata migratoria nella storia . Se apriamo le porte, nessun governo europeo sarà in grado di sopravvivere per più di sei mesi . Noi consigliamo loro di non farci perdere la pazienza.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento