Islam

Gli attacchi contro le persone transgender aumentano in modo allarmante in Pakistan

Gli attacchi contro le persone transgender aumentano in modo allarmante in Pakistan

L’alleanza della società civile CIVICUS invita le autorità a garantire che i responsabili siano consegnati alla giustizia

L’uccisione di un attivista transgender un mese fa e una recente ondata di attacchi contro la comunità transgender in Pakistan sono estremamente preoccupanti, secondo l’alleanza globale della società civile CIVICUS.

“Esortiamo le autorità pakistane a organizzare indagini tempestive e imparziali sugli attacchi e ad assicurarsi che i responsabili siano consegnati alla giustizia senza indugio”, ha detto il gruppo in una dichiarazione dell’8 ottobre.

L’attivista transgender Gul Panra è stato ucciso da un uomo armato non identificato nella zona di Tehkal di Peshawar l’8 settembre. Un’altra persona transgender, Tariq alias Chahat, è rimasta ferita nello stesso attacco.

La sparatoria è avvenuta dopo che un gruppo di persone transgender si è esibito in una funzione di matrimonio e si stava preparando ad andarsene. Un funzionario di polizia ha detto che quattro sospetti erano stati arrestati in relazione alla sparatoria, ma non sono stati segnalati ulteriori progressi.

In un altro incidente, una donna transgender è stata presumibilmente uccisa dal fratello minore nella città di Swabi il 12 settembre. Saad Khan era andata a Rawalpindi e Islamabad per partecipare a diversi spettacoli di danza, a cui la sua famiglia si opponeva. Le hanno sparato quando è tornata.

Il 6 ottobre, un’altra persona transgender è rimasta gravemente ferita dopo essere stata colpita mentre stava tornando a Shahmansoor dopo essersi esibita in un concerto musicale a Buner.

“Le autorità devono prendere misure serie per indagare su questi brutali attacchi e uccisioni. Garantire la giustizia e la responsabilità per le violenze perpetrate contro le persone transgender in Pakistan inviando un segnale che tali atti non saranno tollerati e che tutti i cittadini, indipendentemente dalla loro identità di genere, saranno protetti”, ha dichiarato Josef Benedict, ricercatore civico CIVICUS Asia-Pacifico.

Gli attacchi hanno spinto gli attivisti transgender a tenere proteste a Karachi, Lahore, Mardan e in altre città del Pakistan.

I manifestanti ritengono che il governo non prenda sul serio la loro sicurezza. Secondo l’Associazione transgender pakistana, almeno 73 membri della comunità transgender sono stati uccisi dal 2015. Il gruppo afferma inoltre che la polizia regolarmente non documenta le minacce fatte contro le persone transgender.

“Ogni giorno, ci troviamo di fronte a stigmatizzazione e discriminazione, nonché molestie ed esclusione dalla società. La recente ondata di violenza è molto inquietante per l’intera comunità transgender – molti hanno paura di avventurarsi a causa della paura degli attacchi. Chiediamo giustizia per le vittime di questi attacchi e chiediamo alle autorità pakistane di proteggere la comunità transgender in conformità con la legge”, ha detto Saro Imran, un attivista transgender che gestisce un’organizzazione basata sulla comunità in Pakistan.

I diritti delle persone transgender sono tutelati dalla legge pakistana. Nel 2009, la Corte Suprema del Pakistan ha invitato tutti i governi provinciali a riconoscere i diritti delle persone transgender. La sentenza ha specificamente richiesto una maggiore comunicazione con la comunità trans e un migliore coordinamento sui casi segnalati alla polizia.

Nel 2018, dopo una lunga lotta condotta dalla comunità transgender pakistana a fianco della società civile, il Senato pakistano ha approvato la legge sulle persone transgender (protezione dei diritti), che vieta esplicitamente la discriminazione e le molestie alle persone trans e protegge il loro diritto di accedere all’assistenza sanitaria e agli spazi pubblici.

Tuttavia, l’attuazione della legge è debole e le persone transgender in Pakistan devono ancora affrontare alti livelli di discriminazione e violenza. È ancora difficile l’accesso al sistema sanitario pubblico, all’istruzione, all’occupazione e ad altre istituzioni. Inoltre, secondo i gruppi per i diritti, le autorità abusano delle donne transgender e le minacciano quando cercano giustizia.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento