Islam / World News

Gli islamisti celebrano la prematura scomparsa dell’attore Irrfan Khan, e la chiamano punizione definitiva a Ramzan per le sue opinioni progressiste

Gli islamisti celebrano la prematura scomparsa dell’attore Irrfan Khan, e la chiamano punizione definitiva a Ramzan per le sue opinioni progressiste

L’attore Irrfan Khan è morto mercoledì all’ospedale Kokilaben Dhirubhai Ambani di Mumbai, dove è stato curato per un’infezione del colon. L’attore versatile, uno dei più rispettati thespians del cinema indiano, ha combattuto un tumore per diversi mesi ed è tornato a Mumbai alcuni mesi fa dopo essere stato curato a Londra.

Khan sarà ricordato non solo per la sua magnifica carriera di attore, ma anche per le sue idee progressiste. Le critiche di Khan alla pratica di uccidere le capre per ‘Qurbani’ e la convinzione che la fede sia sull’introspezione gli avevano fatto guadagnare molte minaccie da parte degli estremisti.

Questo è probabilmente il motivo per cui in un momento grave come questo, quando la morte prematura dell’eroe della classe media per eccellenza e mentre tutti sono in lutto, ci sono alcuni islamisti che si sono precipitati sui social media per celebrare spudoratamente la morte dell’attore di Bollywood.

‘Giornalista’ Ali Sohrab, che è infame per la condivisione di contenuti discutibili e bigotti sulla sua pagina Twitter, ha la sua linea temporale piena di messaggi diffamatori contro l’attore Irrfan Khan.

Ali Sohrab, in uno dei suoi tweet, dice che “è la punizione definitiva di Allah perchè l’attore una volta aveva insultato il rituale del digiuno durante il mese di Ramzan, è morto durante il mese di Ramzan”.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento