World News

Grecia: commandos austriaci affrontati dalla polizia turca prima dell’assalto dei migranti

Grecia: commandos austriaci affrontati dalla polizia turca prima dell’assalto dei migranti

Martedì sera si è verificato in Grecia uno scontro intenso tra ufficiali di polizia turchi e commandos austriaci, mentre le forze europee lottano per trattenere gli sciami di migranti illegali aiutati dai turchi.

Tredici commandos dell’unità delle forze speciali d’élite Cobra austriaca pattugliavano il confine greco-turco in un’auto blindata quando la polizia turca ha iniziato a urlare contro di loro attraverso il recinto. “Cosa stai facendo qui? Questo non è il tuo paese! ” hanno urlato. Fonte: quotidiano greco Proto Thema.

Gli ufficiali austriaci hanno risposto: “Questo è il nostro paese e stiamo difendendo il confine europeo”.

L’unità stava pattugliando nella regione di Evros, che è stata un punto critico per la violenza da quando il presidente turco, Recep Erdoğan, ha annunciato che il suo paese non avrebbe più impedito ai migranti di attraversare il territorio turco nel tentativo di entrare in Europa illegalmente attraverso il confine greco alla fine di febbraio.

Gli ufficiali Cobra sono venuti in Grecia la scorsa settimana come parte del contingente austriaco.

Solo poche ore dopo lo scontro tra austriaci e turchi, la polizia turca ha usato di nuovo gas lacrimogeni e bombe fumogene contro la forza di frontiera vicino al valico di frontiera di Kastanies, nel tentativo di aiutare circa 500 migranti ad attraversarla.

La Grecia ha riferito di aver impedito a circa 53.000 migranti di entrare illegalmente in Europa dall’inizio dell’ultima crisi.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento