World News

Grecia: i caccia turchi invadono di nuovo lo spazio aereo greco

Grecia: i caccia turchi invadono di nuovo lo spazio aereo greco

Gruppi di aerei da caccia turchi hanno ripetutamente attraversato lo spazio aereo greco lunedì in una diretta violazione della sovranità della Grecia.

Lo staff generale della difesa nazionale ellenica (GEETHA) ha affermato che due coppie di F-16 turchi hanno sorvolato le isole di Anthropofagi e Makronisi nell’Egeo, secondo un rapporto di Ekathimerini.

La prima coppia ha smesso di attraversare lo spazio aereo di Oinousses prima di essere intercettata.
Meno di due ore dopo, un’altra coppia di aerei da cacci turchii ha sorvolato l’isola di Chios.

Nessuno dei jet ha contattato le autorità greche o ha presentato un piano di volo.
Sono stati intercettati da un aereo da caccia greco e scortati fuori dallo spazio aereo.

Tali violazioni da parte degli aerei turchi sono diventate un evento comune e la NATO ha affermato che non interverrà nonostante il fatto che entrambi i paesi siano stati membri.

A volte questi incontri portano a finti combattimenti tra caccia, come riportato da The National Herald.
Le intrusioni si verificano da quando le tensioni tra Grecia e Turchia sono aumentate, dopo che decine di migliaia di migranti hanno cercato di entrare in Grecia – e quindi nell’Unione europea – con la forza da quando il presidente turco Recep Erdoğan ha dichiarato che il suo paese non avrebbe più impedito ai migranti di attraversare illegalmente il confine.

Ciò ha portato a scontri quotidiani tra i migranti e le forze di sicurezza greche, con i migranti a volte aiutati dalla polizia turca.

Alcuni credono che la Turchia stia testando la risoluzione del governo greco, dato che sta osservando l’Egeo per possibili perforazioni di petrolio e gas naturale e l’isola greca di Kastellorizo ​​è stata individuata come un potenziale obiettivo dai turchi.

Recentemente anche le navi della marina turca hanno sfidato la sovranità della Grecia. Parti dell’Egeo sono contese tra le due nazioni.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento