Islam

Grecia: i detenuti musulmani aggrediscono i cristiani per aver bevuto alcolici a Pasqua

Grecia: i detenuti musulmani aggrediscono i cristiani per aver bevuto alcolici a Pasqua

I detenuti musulmani hanno aggredito i prigionieri cristiani nella prigione di Komotini, nel nord-est della Grecia, per aver bevuto alcolici la domenica di Pasqua.

Il personale della prigione aveva dato birra a quei prigionieri che la volevano come gesto pasquale a mezzogiorno del giorno santo.

Quei detenuti che non volevano bere alcolici hanno ricevuto bevande analcoliche.

Ma i detenuti originari dell’Afghanistan e del Pakistan sono stati offesi dalla vista del consumo di alcol.

Hanno iniziato a insultare i prigionieri cristiani che bevevano, e poi li hanno aggrediti fisicamente, secondo un rapporto del Greek City Times.

Fortunatamente, il personale carcerario è intervenuto immediatamente, il che ha impedito che la situazione peggiorasse ulteriormente.

Il Comune di City Times ha indicato che alcuni dei musulmani coinvolti nell’incidente sono noti per avere legami con gruppi estremisti islamici.

La prigione di Komotini è nota per ospitare molti prigionieri coinvolti nel commercio illecito, e perquisizioni senza preavviso nelle celle hanno spesso prodotto il ritrovamento di marijuana, alcol e perfino telefoni cellulari.

Le carceri di tutta Europa contengono un numero sproporzionatamente elevato di detenuti musulmani.

In Danimarca, dove più della metà di tutti i detenuti sono musulmani, i prigionieri non musulmani sono spesso spinti a convertirsi all’Islam.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento