Politica / World News

Grecia: i turchi sparano di nuovo vicino al confine con Evros

Grecia: i turchi sparano di nuovo vicino al confine con Evros

Questa settimana i soldati turchi lungo il confine greco hanno sparato in due diverse occasioni, mentre la Turchia continua a compiere passi sempre più provocatori contro il suo vicino europeo.

Nel primo incidente, avvenuto martedì sera, il personale greco ha riferito di aver udito spari provenienti dal villaggio di Marasia, sulla riva turca del fiume Evros L’Evros corre lungo il confine.
Fonte: Ekathimerini

Mercoledì pomeriggio, le forze di sicurezza greche di hanno riferito ancora una volta che i soldati turchi sparavano colpi nei pressi di Tychero, un villaggio greco.

Questi ultimi incidenti hanno fatto seguito a relazioni simili della scorsa settimana, quando le navi turche dell’Evros hanno aperto il fuoco senza alcun motivo apparente.
In un altro incidente, un soldato turco ha sparato un colpo vicino agli agenti della polizia tedesca che stavano pattugliando il confine.

Nelle ultime settimane la Turchia ha intensificato il suo comportamento provocatorio contro la Grecia. Le tensioni erano già alte, poiché una nuova ondata di decine di migliaia di migranti ha tentato di attraversare illegalmente il confine greco-turco, spesso aiutato dalla polizia turca, provocando scontri notturni con le guardie di frontiera greche.
Ciò ha portato molte nazioni dell’Unione europea a inviare i propri ufficiali per rafforzare le difese greche.

Nelle ultime settimane le forze aeree e navali turche hanno frequentemente violato il territorio greco.
Domenica, due caccia turchi hanno intervettao un elicottero che trasportava i primi due comandanti militari della Grecia, effettuando pericolose manovre intorno al veivolo prima di essere cacciati dai caccia greci.

Queste azioni aggressive hanno probabilmente lo scopo di esercitare pressioni sull’esercito greco, e sembra che la Turchia si stia posizionando per eventuali offensive future.
Il presidente turco Recep Erdogan ha chiarito di avere progetti espansionisti nella regione. Egli spera di impadronirsi delle isole greche nell’Egeo orientale per potere sfruttare le risorse di petrolio e gas naturale greche.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento