Islam / Migranti

Horsens Danimarca: Migrante siriano condannato per stupro e violenza

Horsens Danimarca: Migrante siriano condannato per stupro e violenza

L’immigrato siriano Orhan Mohamad Osso ha violentato, picchiato e preso a morsi una donna.

Il 28enne migrante musulmano ha attraversato le frontiere aperte e si è insediato tra le casse dei danesi per compiere alcuni dei peggiori crimini che si possano immaginare.

In una notte di novembre del 2019, Orhan Osso irrompe in un appartamento a Horsens. La polizia ritiene che sia avvenuto tra le 01:30 e le 04:00 quando Orhan Mohamad Osso ha aggredito sua moglie in un impeto di violenza fisica e sessuale
.
Orhan Mohamad Osso ha preso a pugni la donna musulmana in testa, le ha strappato i capelli, l’ha morsa e l’ha bloccata con una morsa mortale.

“Se urli, ti ucciderò”, ha detto il siriano, che ha radici curde.

A un certo punto, Orhan Mohamad Osso ha messo un coltello alla gola della donna.

La violenza sulla donna si trasforma in una violenza sessuale. Orhan Mohamad allarga la gamba della vittima e la violenta.

“Prendo quello che voglio”, dice il curdo.

Questo è uno stupro consumato su una donna indifesa che normalmente indossa una sciarpa voluta dslla Sharia.

Poche settimane dopo lo stupro, la vittima viene minacciata sui social media dal suo stupratore.

Orhan Mohamad minaccia la donna di mostrare immagini e video clip di lei che non indossa un velo islamico. Questa è violenza psicologica basata sull’ideologia odiosa dell’Islam.
Un esempio terrificante della sciarpa della sharia utilizzata per il controllo religioso e sociale.

L’odioso stupratore è lui stesso un musulmano, e si riferisce ad Allah con parole pie:
“Giuro per Dio (Allah, ndr), la luce”, scrive in arabo. Il 22ottobre2020.

Orhan Mohamad Osso sarà condannato. Il presidente della Corte dichiara che il migrante mediorientale deve essere incarcerato per due anni e otto mesi.

L’immigrato pakistano Hamza Ahmad è stato condannato questa settimana a due anni e tre mesi di carcere per aver truffato pacchetti di aiuti di Stato durante la crisi.

Se confrontiamo il crimine finanziario con la violenza e lo stupro di una donna, ci accorgiamo che la differenza per un giudice sta solo in pochi mesi in più di carcere.

Lo stupratore Orhan Mohamad Osso viene espulso dalla Danimarca per sempre. L’immigrato siriano ha impugnato il verdetto e spera di essere assolto.
È quindi tutt’altro che certo che i danesi sfuggiranno ad un maggiore arricchimento culturale da Orhan Mohamad Osso.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento