Islam / Politica

I belgi sono ora una minoranza nella loro Bruxelles

I belgi sono ora una minoranza nella loro Bruxelles

Per la prima volta, i belgi sono diventati una minoranza nella loro capitale, Bruxelles, che tra l’altro è anche la capitale de facto dell’Unione europea, lo riferisce la Pmagazine belga sulla base dei dati dell’ufficio statistico del paese.

Il termine politicamente corretto per questo sviluppo è chiamato “diversità”, ma il termine meno “corretto”, ma quello che può essere altrettanto appropriato, è “colonizzazione”. A Bruxelles-City, dove i dati sul coronavirus sono alle stelle, quasi l’80% della popolazione è di origine straniera.

È la prima volta che Statbel, l’agenzia di statistica belga, mappa l’origine della popolazione belga. Il censimento è stato effettuato non solo contando le nazionalità attuali, ma anche quelle dei genitori. Se la prima nazionalità con cui un individuo o almeno i suoi genitori iscritti nel registro nazionale non era belga, tale persona non è considerata di etnia belga, secondo l’agenzia statistica.

Composizione della popolazione belga e di Bruxelles per nazionalità

Dieci anni fa, il 74,9 per cento degli abitanti di tutto il Belgio era ancora “belga belga”, come l’istituto statistico fa riferimento ai belgi etnici. Oggi tale rapporto è del 67,9 per cento, segnando un grave calo del numero di belgi.

Il 1° gennaio 2020, la popolazione del regno era composta per il 67,9% da belgi di origine belga, il 19,7% da belgi di origine straniera (cioè belgi con uno o due genitori di nazionalità straniera o belgi la cui prima nazionalità registrata è straniera) e il restante 12,4% non belgi. Ciò rappresenta rispettivamente 7.806.078, 2.259.912 e 1.426.651 abitanti.

Queste tendenze si stanno verificando nei paesi occidentali. Ad esempio, la popolazione autoctona francese ha seguito e potrebbe diventare una minoranza nei prossimi decenni, il che vale anche per la Norvegia.

La diversità di origine all’interno della popolazione che vive in Belgio è in aumento perché 10 anni fa, nel 2010, la quota di belgi di origine belga era del 74,3 per cento, quella dei belgi di origine straniera del 15,5 per cento e quella dei non belgi del 10,2 per cento.

Anche la percentuale di belgi di origine belga aumenta con l’età. In Belgio si raggiunge il 54,3% tra i giovani di età superiore ai 17 anni, i 66,3 tra i 18 e i 64 anni e gli 87,3 tra gli over 65.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento