World News

I casi di HIV nel Pakistan sono aumentati del 13% , un’impennata drammatica tra i transgender e le prostitute

I casi di HIV nel Pakistan sono aumentati del 13% , un’impennata drammatica tra i transgender e le prostitute

Il numero totale di casi di HIV in Pakistan è aumentato a 160.000 quest’anno, un aumento significativo rispetto ai 67.000 del 2010, secondo l’Express Tribune, citando un ultimo rapporto delle Nazioni Unite sui casi di HIV nel paese.

Il Pakistan ha registrato un balzo del 13% nelle nuove infezioni da HIV, secondo un rapporto delle Nazioni Unite che ha registrato un rapido aumento tra le persone transgender e le prostitute.

Il rapporto indica che tra il 2015 e il 2018 c’è stato un balzo di 1.500 casi nei cittadini con età di 14 anni.

Allo stesso modo, le donne con HIV di età superiore ai 15 anni sono salite a 37.000 nel 2015 e 48.000 nel 2018. I tassi di HIV tra i consumatori di droghe pesanti sono aumentati del 21% nel 2019, seguito dal 3,7% tra gli omosessuali e dal 3,8% nei lavoratori del sesso, “.

Il rapporto delle Nazioni Unite sulle infezioni da HIV nel paese parla di quasi 800 persone risultate positive all’infezione nel distretto di Larkana nella provincia del Sindh da aprile di quest’anno.

Funzionari sanitari avevano attribuito la causa all’uso di attrezzature non sanitarie, trasfusioni di sangue non sicure e malasanità dilaganti spesso per mano di ciarlatani.

A livello globale, 37,9 milioni di persone sono infettate dall’HIV, di cui 13,3 milioni hanno accesso alla terapia antiretrovirale, che viene utilizzata per trattare la malattia infettiva“, afferma il rapporto.

Secondo le statistiche raccolte dalle Nazioni Unite e dall’Organizzazione mondiale della sanità, dal 1985, un totale di 25 milioni di persone hanno perso la battaglia contro l’HIV a livello globale.

Negli ultimi anni, le campagne di sensibilizzazione del governo di tutto il mondo hanno contribuito a ridurre il numero di casi di HIV trasmessi attraverso l’uso di droghe.

Tuttavia, secondo quanto riferito dal giornale, in Pakistan mancano principalmente campagne di sensibilizzazione.

Il primo caso pakistano per l’HIV è emerso 34 anni fa nel 1985. Da allora, il paese ha assistito a un pericoloso aumento del numero di pazienti infetti, in parte a causa della mancanza di una politica nazionale coerente per impedire la diffusione della malattia.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento