Islam

I cristiani algerini vengono condannati a pene detentive in contumacia

I cristiani algerini vengono condannati a pene detentive in contumacia

11/03/2021 Algeria (International Christian Concern) – Due cristiani sono stati condannati a pene detentive di due anni e pesanti multe per “proselitismo” in risposta a incidenti avvenuti nel 2008 e nel 2017. Il pastore Rachid Seighir e uno dei suoi congregati, Nouh Hamimi, vennero a conoscenza delle loro punizioni attraverso una notifica scritta pubblicata nel loro edificio della chiesa a Orano.

Nel settembre 2017, una libreria di proprietà del pastore Rachid, dove Hamimi lavorava come venditore, è stata saccheggiata dalle autorità. Dopo aver trovato libri cristiani, macchine da stampa e Bibbie, il governatore ha chiuso la libreria. Nel 2018 e nel 2019, la chiesa ha vinto cause legali che hanno ordinato la riapertura della libreria. Tuttavia, il governatore si è rifiutato di obbedire alla sentenza della corte. La libreria è rimasta chiusa.

Nell’ottobre 2019, dopo due ordinanze del tribunale fallite, la chiesa ha presentato ricorso a un tribunale amministrativo che si è pronunciato a loro favore. La sentenza includeva una compensazione finanziaria di $ 3,745 USD.

Invece di adottare la sentenza del tribunale amministrativo, il pastore Rachid e Hamimi sono stati condannati in contumacia il 27 febbraio. Entrambi faranno appello alle loro condonne.

Altri due cristiani sono accusati di blasfemia dal dicembre 2020. Le chiese protestanti in Algeria rimangono chiuse dopo che i regolamenti COVID-19 sono stati revocati per altri luoghi di culto.
La maggior parte delle chiese cristiane che rimandono chiuse fanno parte dell’Associazione evangelica protestante (EPA).

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento