Politica / World News

I democratici dell’Illinois si allineano per aiutare la raccolta fondi CAIR legata al terrorismo

I democratici dell’Illinois si allineano per aiutare la raccolta fondi CAIR legata al terrorismo

In un altro esempio di opportunità politica che supera un giudizio migliore, il governatore dell’Illinois J.B. Pritzker, il senatore degli Stati Uniti Dick Durbin, il sindaco di Chicago Lori Lightfoot e altri democratici di alto livello sono tutti uniti per parlare il 17 gennaio per aiutare il capitolo di Chicago del Council on American-Islamic Relations( CAIR) a raccogliere fondi durante il banchetto annuale.

Il CAIR, come abbiamo riferito più volte, affonda le sue radici in una rete di sostegno di Hamas con sede negli Stati Uniti, una conclusione raggiunta dall’FBI e sostenuta da un giudice federale. CAIR è stato “un partecipante a una cospirazione in corso e alla fine illegale per sostenere un’organizzazione terroristica designata”, hanno scritto i procuratori federali nel 2007, “una cospirazione da cui CAIR non si è mai ritirata”.

La retorica dei funzionari del CAIR fa poco per dissipare l’affermazione.

Il gruppo di Chicago è guidato da Ahmed Rehab, che l’anno scorso è andato sui social media per scrivere “F*** Sionismo”. Rehab era arrabbiata per il fatto che l’Assemblea Nazionale Francese adottò la definizione di antisemitismo dell’Alleanza internazionale per la memoria dell’Olocausto (IHRA). “Negare al popolo ebraico il suo diritto all’autodeterminazione”, il punto cruciale del sionismo, è tra i principali esempi di antisemitismo citati. La definizione afferma specificamente che criticare le politiche o le azioni israeliane come “qualsiasi altro paese non può essere considerato antisemita”. È il rifiuto dello Stato ebraico che attraversa la linea.

I funzionari del CAIR respingono la distinzione.

CAIR è stato creato nel 1994 da Omar Ahmad e Nihad Awad, che sono stati elencati come membri del “Comitato palestinese” dei Fratelli Musulmani. I documenti interni sequestrati dall’FBI mostrano che i Fratelli Musulmani hanno istituito il comitato per sostenere Hamas “con ciò di cui ha bisogno, media, denaro, uomini e tutto il resto”. Altri documenti interni hanno inserito il CAIR tra le filiali del Comitato palestinese.

I collegamenti del Comitato Palestinese del CAIR hanno portato l’FBI a tagliarla dal contatto non investigativo nel 2008. “CAIR è stato nominato co-cospiratore non incriminato” nel processo di finanziamento di Hamas contro la Holy Land Foundation for Relief and Development (HLF), l’allora assistente direttore dell’FBI Richard Powers ha scritto. Le prove in quel processo “hanno dimostrato una relazione tra CAIR, i singoli fondatori del CAIR ed Hamas (incluso il suo attuale presidente emerito e il suo direttore esecutivo) e il Comitato palestinese”.

La politica rimane in vigore.

CAIR non è l’unico co-cospiratore non incriminato a cui i politici dell’Illinois si uniranno al banchetto. Kifah Mustapha, imam e direttore del Centro di preghiera di Orland Park, Ill., è previsto che anche lui faccia il suo discorso. Come CAIR, Mustapha è nella lista dei cospiratori come membro “del Comitato palestinese dei Fratelli Musulmani degli Stati Uniti e / o delle sue organizzazioni”.

In effetti, la polizia di Stato dell’Illinois nel 2010 ha annullato le credenziali di Mustapha come primo cappellano musulmano volontario dell’agenzia dopo che il Progetto Investigativo sul Terrorismo ha scoperto che raccoglieva fondi per HLF, il braccio ufficiale di raccolta fondi del comitato.

Mustapha ha citato in giudizio dalla polizia di Stato dell’Illinois per violazioni dei suoi diritti del 1° e 14° emendamento, ma nel 2013, lo stato ha vinto la mozione per il giudizio sommario.

Nella sua sentenza, il giudice distrettuale degli Stati Uniti Ronald A. Guzmán ha citato una deposizione dell’allora vicedirettore dell’ISP Thomas Keen, che ha detto di essere particolarmente motivato a tenere Fuori Mustapha dopo aver visto un video che mostra Mustapha “sul palco mentre canta sulla Jihad e sul martirio e … con i bambini in vista della telecamera che passano intorno al fucile e ballano come per celebrarlo (il fucile) e celebrano … Jihad e martirio.

Mustapha sta ancora raccogliendo fondi. Il 17 gennaio lo farà per CAIR.

Il co-fondatore della CAIR Omar Ahmad è stato una forza trainante all’interno del Comitato palestinese, come da testimonianza dell’agente dell’FBI Lara Burns del 2008.

Ha painificato, convocato e moderato una riunione del Comitato Palestinese nell’ottobre 1993 a Filadelfia, dove i membri discutevano dei modi per “far fallire” un accordo di pace guidato dagli Stati Uniti tra israeliani e palestinesi.

Un testimone ha detto all’FBI che Ahmad, chiamato anche Omar Yehya, è diventato il presidente del Comitato Palestinese dopo la deportazione del fondatore Mousa Abu Marzook dagli Stati Uniti.

Inoltre, CAIR fornisce un sostegno incauto al governo autoritario, giornalistico, militare interventista turco guidato dall’islamista Recep Tayyip Erdogan. Erdogan che ha fornito rifugio agli agenti dei Fratelli Musulmani e di Hamas -compresi gli agenti di Hamas che complottano attacchi terroristici -.

Tutte queste informazioni sono di dominio pubblico da anni, abbastanza a lungo tanto che i funzionari eletti non possono rivendicare ignoranza. Ma Pritzker, che non ha risposto a una richiesta di commento, apparentemente sceglie di ignorare il preoccupante record di CAIR.

“Mi congratulo con CAIR-Chicago per tutto il suo duro lavoro e per i continui sforzi nel promuovere lo scambio interculturale e la comprensione nelle nostre comunità”, ha detto Pritzker a gennaio, avallando il banchetto 2020.

La stretta relazione di Durbin con CAIR, è arrivata dopo un inizio più sospetto. Durante un’audizione al Senato del 2003, Durbin ha descritto il CAIR come “insolito nella sua retorica estrema e nella sua associazione con gruppi sospetti …”

Ma da allora, ha parlato a numerose funzioni del CAIR e ha elogiato l’organizzazione per aver lavorato “per sostenere la tolleranza [e] promuovere le libertà civili di tutte le comunità”.

Altri oratori hanno la loro storia di retorica anti-Israele e antisemita, tra cui i rappresentanti statunitensi Ilhan Omar e Rashida Tlaib,e l’ex membro del Congresso e attuale procuratore generale del Minnesota Keith Ellison.

È difficile immaginare così tanti funzionari eletti che trascurano felicemente la storia a scacchi di un’organizzazione come se fosse affiliata a un altro gruppo religioso o etnico. CAIR è stata in grado di mantenere la sua influenza grazie a troppe persone – soprattutto in politica e nei media – che non sono riusciti a confrontarsi con l’organizzazione e i suoi leader sulla loro retorica spesso estrema e sul legame documentato con una rete di sostegno al terrorismo. Questo banchetto CAIR-Chicago è solo l’ultimo esempio.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento