Politica / World News

I migranti sostengono che la polizia di frontiera francese è razzista e che li trattano male

I migranti sostengono che la polizia di frontiera francese è razzista e che li trattano male

Il Reporter del quotidiano italiano Il Giornale ha parlato con diversi migranti lungo il confine tra cui un uomo di nome Hamid che ha sostenuto che la polizia francese lo aveva costretto a tornare indietro attraverso il confine con l’Italia, mentre lanciavano insulti contro di lui.

Hamid ha detto ai giornalisti: “Quando la polizia francese ha capito che io sono algerino, hanno iniziato a insultarmi in arabo.”

Mi hanno detto ‘Fanculo tua madre’. Sono razzisti “, ha aggiunto.

Un rapporto di assistenza nazionale ai confini francesi per Stranieri (Anafé) ha accusato la polizia di razzismo, sostenendo che sui treni “i passeggeri sono suddivisi e selezionati sulla base di segni ‘esterni’, come il colore della pelle, ‘odore’, abbigliamento”.

Il rapporto accusa anche la polizia di “chiedere i documenti solo alle persone con tratti fisici che possono suggerire che essi provengano da paesi dell’Africa o del Medio Oriente.”

Il Reporter de Il Giornale anche parlato con un uomo di nome Daren che vive nella città di confine di Ventimiglia che è stato fermato e detenuto dalla polizia francese perchè sembrava potesse essere un migrante.

Io vivo a Ventimiglia con la mia famiglia stavo andando a fare un concerto. Sono un cantante “, ha detto ai giornalisti.

Questi ultimi articoli seguono un altro de Il Giornale che confermano che “da ottobre del 2018 la polizia francese sta guidando attraverso il confine verso l’Italia i migranti nella città di Claviere.

Dopo esserne venuto a conoscenza il ministro degli interni italiano Matteo Salvini ha mandato un messaggio chiaro ai francesi: “Quello che è successo a Claviere è un’offesa senza precedenti contro il nostro paese

In una lettera inviata al ministro degli interni francese Christophe Castaner, Matteo Salvini ha dichiarato che “l’Italia non sarà più la discarica d’Europa per i migranti, le scelte fatte solo da Parigi e Berlino sono abbastanza, l’Italia non è più disposta ad accettare tutti gli immigrati che arrivano in Europa.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento