Islam

I musulmani svedesi pretendo la rimozione della targa del vincitore del premio Nobel Muhammad Yunus perchè offensiva.

I musulmani svedesi pretendo la rimozione della targa del vincitore del premio Nobel Muhammad Yunus perchè offensiva.

Secondo i musulmani locali, la targhetta istituita nella terza città norvegese di Stavanger per onorare il vincitore del premio ** Nobel per la pace del Bangladesh Muhammad Yunus è offensiva perchè il nome del Profeta viene calpestato.

Il Consiglio congiunto musulmano, che conta circa 8.000 membri, ha chiesto che una targa istituita per commemorare il vincitore del premio Nobel per la pace Muhammad Yunus sia rimossa. La motivazione è che il vincitore del premio “condivide il nome con il principale profeta dell’Islam, e calpestare il nome del santo uomo è un segno di totale mancanza di rispetto“.

La placca di bronzo in onore di Muhammad Yunus, che ha vinto il Premio per la Pace nel 2006 per il suo lavoro pionieristico con prestiti di microcredito, è stata istituita sette anni fa.
Installazioni simili esistono a Stavanger in onore dei vincitori del premio per la pace Desmond Tutu, Dalai Lama e Al Gore.

Per sua stessa ammissione, le critiche degli altri musulmani si sono riversate per diversi anni, insieme alle richieste di elevare la lastra di bronzo da terra a livello degli occhi.

“Stavanger è una città diversificata con abitanti di 200 paesi diversi. È quindi importante che il comune tuteli i sentimenti della popolazione minoritaria in materia. Ha a che fare con il benessere e la salute mentale delle persone “, ha spiegato Ejaz.

Il vice sindaco Bjørg Tysdal Moe del Partito Democratico Cristiano ha dichiarato di comprendere la frustrazione dei musulmani ed è aperto ad accogliere le loro richieste.

Quando i musulmani fanno le loro richieste, io le prendo sul serio. E poiché questa opera d’arte è presente dal 2012, è importante per noi dialogare su questo “, ha detto Moe a NRK.

Al contrario, il Partito di Progresso di destra è “estremamente scettico” riguardo alla richiesta, suggerendo che la placca debba rimanere dove si trova..

“Non possiamo prendere in considerazione ogni singola pretesa offesa da qualsivoglia etnia provenga”, ha dichiarato Kristoffer Sivertsen, leader del Progress Party di Stavanger al quotidiano Dagsavisen, definendolo “isteria offensiva”.

Ingrid Rosendorf Joys, il segretario generale del Consiglio per le comunità religiose e di vita in Norvegia, ha ritenuto “strano” che un omaggio a un vincitore del premio per la pace possa essere visto come “affronto contro il Profeta“.

La Norwegian Atheist Society ha difeso la collocazione e il nome posto sulla targa commemorativa, chiedendo “che cosa ha fatto il profeta Maometto per meritare rispetto?

** Muhammad Yunus è un economista e banchiere bengalese. È ideatore e realizzatore del microcredito moderno, ovvero di un sistema di piccoli prestiti destinati ad imprenditori troppo poveri per ottenere credito dai circuiti bancari tradizionali. Per i suoi sforzi in questo campo ha vinto il premio Nobel per la pace 2006.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento