Islam / World News

I teppisti dell’ISIS celebrano le rivolte per George Floyd come “ritorsione divina per il trattamento dei musulmani”

I teppisti dell’ISIS celebrano le rivolte per George Floyd come “ritorsione divina per il trattamento dei musulmani”

I teppisti juBILANT dell’ISIS stanno salutando le sanguinose rivolte per George Floyd come “punizione per il trattamento dei musulmani”.

Hanno gioito per i focolai di violenza in tutti gli Stati Uniti su chat anonima Telegram.

Nei post si sono rallegrati per la violenza vista nelle città degli Stati Uniti

Alcuni canali contorti hanno inviato filmati non-stop delle rivolte e li hanno ridenominati in “guerra civile” e ne hanno chiesto una rapida escalation.

Un utente pro-ISIS ha anche invitato i musulmani negli Stati Uniti ad acquistare armi per motivi di “autodifesa” sostenendo che potrebbero essere presi di mira durante i disordini.

Un altro post ha usato l’hashtag #AmericaBurning e il testo: ‘L’anarchia negli Stati Uniti continua.

“Molti veicoli della polizia vengono bruciati a Filadelfia, Dallas e Los Angeles.”

Alcuni sostenitori malati dell’ISIS considerano le preoccupanti rivolte e le proteste come “ritorsione divina”.

Un altro messaggio agghiacciante recita: “Questa mattina vi state svegliando con notizie sulla distruzione dell’America, sullo smantellamento dei suoi Stati e sulla guerra civile.

Post che mostra proteste al di fuori degli uffici della CNN

Alcuni canali contorti hanno inviato filmati non-stop delle rivolte

“Che Allah dia loro un assaggio di ciò che hanno fatto ai musulmani in Somalia, Afghanistan, Yemen, Iraq, Siria e Palestina, e possa salvare i musulmani da ogni male.”

Un altro ha scritto: “La guerra civile americana: dozzine di veicoli delle forze di sicurezza sono stati distrutti durante le rivolte.”

Lo stesso utente ha anche pubblicato foto di veicoli di polizia e di sicurezza in fiamme in tutti gli Stati Uniti e ha scritto: ‘Foto dal nuovo mondo.’

La notizia dei posti disgustosi è stata rivelata dai monitor del Middle East Media Research Institute (MEMRI).

Il canale Iraq News ha pubblicato : “Sia lode ad Allah, il popolo americano sta sorgendo contro il suo governo.

I dimostranti stanno intorno a un incendio durante una protesta vicino alla Casa Bianca Credito: Getty Images – Getty

I manifestanti saltano vicino a una barricata in fiamme a Washington D.C.Credito: AFP o licenziatari

‘Distruzione, frammentazione. L’America sta bruciando. D’altra parte, ci sono potenti tempeste, inondazioni e terremoti.

“Il numero di pazienti affetti da coronavirus negli Stati Uniti ha raggiunto quasi due milioni, con diecimila morti.

‘Rallegratevi. Questo è quello che meritano coloro che attaccano i musulmani e la religione di Allah.’

Un altro sostenitore deformato dell’ISIS ha pubblicato foto delle rivolte scrivendo: ‘O Allah, bruciale come se bruciassero le terre dei musulmani’.

Più di 4.100 persone sono state arrestate negli Stati Uniti, mentre molte persone continuano a protestare con rabbia per la morte di George Floyd.

Per la sesta notte, sono scoppiate manifestazioni in almeno 140 città degli Stati Uniti,con decine di migliaia di persone nelle strade, con rivolte, saccheggi e incendi di auto della polizia.

Da New York a Los Angeles, Washington, DCe Filadelfia – le proteste si sono svolte in decine di stati, e almeno 26 governatori hanno chiamato la Guardia Nazionale.

A Davenport, Iowa,due persone sono state colpite a morte e un agente di polizia è stato ferito da colpi di arma da fuoco dopo una “imboscata” avvenuta domenica sera. Fonte:Des Moines.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento