Islam / Migranti / Politica

I vacanzieri sbalorditi dicono di essere stati bollati come razzisti dal personale dopo essersi lamentati dei bambini rifugiati afghani che “si ribellano” allo storico Grand Hotel di Scarborough

I vacanzieri sbalorditi dicono di essere stati bollati come razzisti dal personale dopo essersi lamentati dei bambini rifugiati afghani che “si ribellano” allo storico Grand Hotel di Scarborough

I vacanzieri sono stati etichettati come “razzisti” quando si sono lamentati con il personale dei bambini dei rifugiati afghani che “si ribellano” al Grand Hotel di Scarborough.

Pullman carichi di famiglie di migranti “in fuga dai talebani” sono arrivati al luogo iconico che è stato evacuato all’inizio di questa settimana per un falso allarme bomba che si ritiene sia collegato al loro arrivo.

Gli ospiti dell’hotel dicono di avere tutta la simpatia per i 200 rifugiati che rimarranno lì fino a quando non trovano case permanenti – ma i loro figli hanno interrotto il loro soggiorno e causato il caos.

Secondo le denunce, i bambini afghani indisciplinati corrono dentro e fuori le stanze degli altri, urlando e gridando e facendo esplodere gli estintori,

Ii giovani non sorvegliati guidano scooter in tutto l’hotel, premendo tutti i pulsanti sugli ascensori, causando danni e “intimidendo” gli ospiti.

I visitatori che si sono lamentati con i lavoratori dell’hotel per l’interruzione o hanno richiesto un check-out anticipato dicono di essere rimasti sbalorditi dall’accusa di razzismo da parte del personale.

Due donne di Billingham che hanno chiesto la cancellazione del loro soggiorno di £ 338 dall’agente di prenotazione National Holidays dicono di essere state avvertite che non avrebbero ottenuto un centesimo indietro.

Uno ha detto: “La nostra preoccupazione è per la sicurezza e per le cose lasciate nella nostra stanza, a causa di ciò che leggiamo sui furti e sui bambini che si scatenano.

“Non siamo affatto razzisti – ho lavorato con i rifugiati.

“Sono totalmente d’accordo che sono dovuti scappare dal loro paese, ma la mia preoccupazione è che la compagnia non ci abbia informato di cosa stava facendo il Grand Hotel”.

TripAdvisor per il Grand Hotel, un edificio classificato Grade II che una volta era il più grande hotel d’Europa, è stato inondato di lamentele sulle presunte condizioni dell’hotel e sul comportamento dei bambini.

Una donna ha scritto che dopo aver fatto la fila per un’ora per fare il check-in, lei e il suo compagno sono andati nella loro stanza e sono rimasti scioccati da ciò che hanno trovato.

Ha detto: “Sulla strada mi sono resa conto che c’erano molte persone in piedi mentre centinaia (o lo sembravano) di bambini correvano urlando e gridando.

“Dopo un sacco di “scusami” ecc. Abbiamo trovato la stanza. Per farlo abbiamo dvuto districarsi fa centinaia di persone.

‘Pipì sulle pareti e sulle trapunta del letto e quanto hanno detto dei bambini che correvano dentro e fuori dalla stanza!

“Abbiamo deciso che non volevamo rimanere lì e siamo tornati al piano di sotto (abbiamo incontrato lo stesso caos di quando siamo saliti!).

“Ho sentito persone parlare con rabbia dei bambini e la gente si è semplicemente alzata in piedi, erano rifugiati e altri autobus stavano parcheggiando.

“Non ho avuto problemi con questo. Ho appena sentito che avremmo dovuto essere consapevoli che l’hotel sarebbe stato così “frenetico”, quindi avremmo dovuto decidere prima se il rumore sarebbe stato un problema per noi.

“Ho parlato con l’uomo alla reception e ho chiesto un rimborso e ho spiegato perché. Poi ha iniziato a gridarmi contro chiamandomi razzista!

“Non sono razzista – ho prenotato la mia pausa quando le vacanze scolastiche erano finite in modo che fosse più tranquillo!

“Mi ha rifiutato categoricamente un rimborso, quindi siamo partiti. Abbiamo pagato £ 150 per ottenere una camera per 1 notte, poi siamo partiti e siamo tornati a casa un giorno prima perché eravamo entrambi esausti.

“Mentre ero alla reception ed ero insultato, almeno altri tre clienti chiedevano un rimborso per gli stessi motivi”.

Un altro ospite disgustato ha scritto: “Il posto è pieno di bambini rifugiati incontrollati, che sono assolutamente fuori controllo e nessuno li sta disciplinando”.

Un’altra recensione recitava: “Persone chiamate razziste dagli addetti alla reception se si lamentano. Ho visto un uomo salire su un ascensore dopo una coda di 30 persone.

Il Grand Hotel si trova sul lungomare della città ed è stato evacuato insieme a Travelodge

“Ho detto a un dipendente – Perché tutte queste persone soggiornano qui, l’uomo che lavora nell’hotel ha risposto – Sei un razzista non dovresti lamentarti.

“Ho poi detto “Sto pagando per essere qui, quindi ho il diritto di lamentarmi” il dipendente ha detto – “No, non lo fai”.

L’hotel è stato preso evacuato dopo un falso allarme lunedì, il falso allarme potrebbe essere collegato a volantini che si lamentano dell’uso dell’hotel per i rifugiati.

National Holidays ha dichiarato: “Apprezziamo gli ospiti che condividono le loro preoccupazioni con noi e comprendiamo che i cicli di notizie durante i periodi difficili possono causare maggiore preoccupazione e confusione.

“Tuttavia, siate certi che siamo in costante contatto con l’hotel, che funziona normalmente e accoglie gli ospiti delle festività nazionali da molti anni”.

Britannia Hotels, che gestisce il resort, è stata contattata per chiarimenti.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento