Islam / World News

Il 93% dei reati sessuali in Finlandia sono commessi da migranti provenienti da Paesi islamici

Il 93% dei reati sessuali in Finlandia sono commessi da migranti provenienti da Paesi islamici

Una statistica fatta sui dati in possesso della polizia finlandese da parte dell’accademia di polizia, mostra che 131 cittadini finlandesi sono stati vittime di crimini sessuali commessi da richiedenti asilo nel 2016.

Un totale di 1052 richiedenti asilo sono stati arrestati per aver commesso crimini di questi il 100% sono uomini prpvenienti da 29 nazioni diverse. Due terzi sono iracheni con un età media equamente distribuita.

Su 8 casi su dieci le violenze sulle donne Finlandesi sono state commesse da richiedenti asilo musulmani:
108 reati sessuali su 116 sono stati commessi da immigrati che provenivano da paesi islamici come l’Iraq (83), l’Afghanistan (14) o il Marocco (6).

Quasi la metà dei reati sessuali sono stati commessi contro ragazze finlandesi di età inferiore ai 18 anni.

Tra i reati sessuali commessi dai richiedenti asilo lo stupro è il più comune, con il 32% delle segnalazioni. Quasi uno su 7 casi, pari al 16%, riguarda lo stupro di gruppo e un altro 16% dei casi riguarda le molestie sessuali.

3 violenze sessuali su 5 sono avvenute in luoghi pubblici, 1 su 5 in case private, 1 su 10 nei centri per rifugiati e 1 su 4 in luoghi sconosciuti.

L’indagine dell’accademia di polizia sulla criminalità dei migranti è la prima del suo genere in Finlandia. Nello studio sono stati incorporati solo gravi reati e non violazioni delle norme sull’asilo finlandese.

Source: VoiceOfEurope.com / Reference: Alandsnyheter.com

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento