World News

Il confine greco è in fiamme mentre i migranti musulmani continuano a cercare di sfondare

Il confine greco è in fiamme mentre i migranti musulmani continuano a cercare di sfondare

Una volta che l’Unione europea ha accettato la premessa che gli Stati europei avevano l’obbligo morale nei confronti del mondo di accogliere i “rifugiati“, si è predisposta per l’armonizzazione della “crisi dei rifugiati“.

Una volta che questi giovani uomini in età militare, che per qualche ragione hanno lasciato le loro famiglie nelle zone di guerra, fuggono e irrompono in Europa, diventeranno cittadini leali, stabili, produttivi e patriottici nelle loro nuove terre,  “ loro? Sarebbe “razzista” sospettare qualsiasi altro risultato.

Immagini e video drammatici stanno emergendo dagli incendi che infuriano lungo il confine tra Grecia e Turchia, mentre i migranti – aiutati e persino armati dai turchi, secondo i Greci – continuano i loro sforzi per forzare la loro strada.

L’Unione europea, compreso il Regno Unito, ha incanalato miliardi di euro per il governo islamista di Ankara, nel tentativo di persuaderlo a riportare la crisi dei migranti ad un minimo di controllo dopo che, nel 2015-2016, centinaia di migliaia di “rifugiati” hanno attraversato illegalmente i valichi di frontiera, spesso via mare.

L’accordo è stato disatteso alla fine di febbraio 2020, quando il presidente turco Reep Tayyip Erdogan ha annunciato che i migranti erano liberi di attraversare il suo paese per recarsi in Europa, apparentemente come punizione per l’incapacità dell’Occidente di offrire un sostegno sufficiente alla sua invasione della Siria, che è diventata irta di pericoli visto che le sue armate si scontrano con il governo siriano appoggiato dalla Russia nella provincia di Idlib.

In questo momento, siamo onesti, l’accordo [UE-Turchia] [sulla migrazione] è morto“, ha dichiarato il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis in un’intervista alla CNN.

Ed è morto perché la Turchia ha deciso di violare completamente l’accordo, a causa di ciò che è accaduto in Siria“, ha aggiunto.

Il primo ministro Mitsotakis ha accusato il governo turco di “aver assistito sistematicamente, sia a terra che in mare, le persone nel loro tentativo di attraversare la Grecia“, ma ha promesso che “l’Europa non sarà ricattata dalla Turchia.” …

La polizia antisommossa greca si scontra con i migranti lungo il confine tra Grecia e Turchia nel villaggio di Kastanies il 6 marzo 2020. (Foto di ANGELOS TZORTZINIS / AFP via Getty Images)


Un migrante lancia una pietra contro un camion dei pompieri greci dopo che i migranti hanno incendiato la recinzione durante gli scontri con le guardie di frontiera greche lungo a Pazarkulke Valico di frontiera il 6 marzo 2020 a Edirne, in Turchia. (Foto di Chris McGrath / Getty Images)


Un migrante lancia gas lacrimogeni alla polizia greca al confine turco-greco a Pazarkule, in Turchia, venerdì 6 marzo 2020. (Foto AP / Felipe Dana)


Un vigile del fuoco greco si trova tra le nuvole di gas lacrimogeni al confine tra Grecia e Turchia durante gli scontri tra migranti e polizia antisommossa nel villaggio di Kastanies il 7 marzo 2020. (Foto di ANGELOS TZORTZINIS / AFP via Getty Images)


La polizia greca sorveglia mentre i migranti si radunano presso un recinto di frontiera sul lato turco, durante gli scontri al confine greco-turco a Kastanies, nella regione di Evros, sabato 7 marzo 2020. (AP Photo / Giannis Papanikos)


I migranti cantano slogan mentre manifestano nella zona cuscinetto di frontiera Turchia-Grecia, vicino al cancello di attraversamento di Pazarkule a Edirne, in Turchia, il 6 marzo 2020. (Foto di BULENT KILIC / AFP via Getty Images)


I migranti manifestano nella zona cuscinetto di frontiera Turchia-Grecia, vicino al cancello di attraversamento di Pazarkule a Edirne, in Turchia, il 6 marzo 2020. (Foto di BULENT KILIC / AFP via Getty Images)


I migranti manifestano nella zona cuscinetto di frontiera Turchia-Grecia, vicino al cancello di attraversamento di Pazarkule a Edirne, in Turchia, il 6 marzo 2020. (Foto di BULENT KILIC / AFP via Getty Images)

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento