Islam / Politica / World News

Il consigliere di Erdoğan afferma che la Turchia abbatterà “5 o 6” jet greci e eseguirà personalmente l’uccisione di un pilota (video)

Il consigliere di Erdoğan afferma che la Turchia abbatterà “5 o 6” jet greci e eseguirà personalmente l’uccisione di un pilota (video)

Uno dei consiglieri per la politica estera e di sicurezza del regime del presidente turco Recep Tayyip Erdoğan ha affermato che la Turchia è pronta a iniziare una guerra con la Grecia.

Mesut Hakkı Caşın ha iniziato la sua discussione affermando che la Grecia ha inviato la portaerei francese Charles de Gaulle nel Mediterraneo orientale perché la Grecia non ne ha una propria, dimenticando che la Grecia non ha bisogno di portaerei quando ha centinaia di isole che possono servire allo stesso scopo.

“La Grecia deve ancora trovare il gas, ma invia una portaerei [francese] contro la Turchia. Non ha nemmeno una portaerei. si carica contro di noi sul cavallo di qualcun altro. Quel cavallo verrà ucciso. Questo è per uno “, ha detto. “In secondo luogo, come ha detto il nostro amico, la Turchia non è un paese che può tacere”.

Caşın diventa più esplicito, dicendo che a chiunque “violasse” i diritti turchi sarebbe stato tolto il fegato.

“Il nostro caro presidente dice che come nazione turca non usurpiamo diritti né permettiamo a nessuno di appropriarsi dei nostri diritti. Se c’è qualcuno là fuori che viola i nostri diritti, la nazione turca gli toglierà il fegato ”, ha detto.

“C’è un enorme esercito turco che è l’ottavo più grande del mondo, il terzo della NATO. Chi può osare intimidirci nell’Egeo e nel Mediterraneo? La Grecia vuole davvero assaggiare il nostro punch? I greci ancora non lo capiscono “, ha continuato Caşın.

Guarda, [l’anniversario della cattura turca di Smirne dalle forze greche nel 1922], il 9 settembre sta arrivando. Voi [greci] vi siete uccisi a vicenda durante la fuga mentre correvate verso il mare “, ha continuato.

Il consigliere di Erdoğan nella sua parte successiva, rappresenta una minaccia di guerra contro la Grecia.

“Intendo già abbastanza. Abbastanza! I nostri piloti presto abbatteranno cinque o sei di loro [aerei da guerra greci] e noi entreremo in guerra. In nessun modo, questa nazione può essere sottoposta a così tante pressioni. La Turchia non è una nazione da mettere alla prova. La baionetta del soldato turco è montata e pronta. Abbiamo esaurito i nostri proiettili ma abbiamo sconfitto il nemico con le nostre baionette [nelle guerre passate] ”, ha detto Caşın.

“Prendilo! Stiamo aspettando qui “, ha continuato.

“Senti, sono un insegnante delle forze armate [turche]. Se c’è anche un solo pilota greco che può spararci, sparo a quel pilota io stesso in mezzo alla sua fronte “, ha concluso gelosamente il consigliere di Erdoğan.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento