Politica / World News

Il governo danese vuole ridurre l’età pensionabile a 61 anni

Il governo danese vuole ridurre l’età pensionabile a 61 anni

Il governo danese propone di abbassare l’età pensionabile a 61 anni, lo ha annunciato lunedì il primo ministro Mette Frederiksen.

“I buoni cittadini danesi solidi si alzano la mattina e vanno al lavoro con dolori e dolori – forse è la schiena, il ginocchio, le spalle o forse è semplicemente è tutto che fa male”, ha detto ai giornalisti durante una visita a un macello nella regione orientale dello Jutland.

“Metteremo in atto un nuovo schema per quelli di voi che sono stati sul posto di lavoro per più tempo. Per coloro che hanno pagato le tasse per tutta la vita e hanno fatto alcuni dei lavori più difficili.”

In base alla nuova proposta, coloro che hanno lavorato per 42, 43 o 44 anni avranno il diritto di andare in pensione uno, due o anche tre anni prima della pensione statale.

Si prevede che circa 38.000 persone beneficeranno di questo piano già nel 2022, ha affermato il governo.

L’età media di pensionamento in Danimarca è attualmente di 67 anni ed è destinata ad aumentare a 68 anni entro il 2030.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento