Italia / Migranti / Politica / World News

Il governo italiano di sinistra potrebbe accogliere i migranti che si trovano sull’Ocean Viking

Il governo italiano di sinistra potrebbe accogliere i migranti che si trovano sull’Ocean Viking

L’Italia sta facendo i test su 180 migranti raccolti nel Mediterraneo dalla ONG al fine di trasferirli su una nave quarantena in Sicilia, lo ha comunicato sabato una fonte del ministero degli interni.

I migranti sono sulla nave Viking Ocean gestita da SOS Mediterranee da oltre una settimana, con voci di “tentativi di suicidio” a bordo che hanno spinto il traghettatore di migranti a dichiarare lo stato di emergenza Venerdì.

Un team medico inviato dalle autorità di Pozzallo, in Sicilia, “ha accertato l’assenza di particolari problemi di salute e ha anche riferito che alcune tensioni che erano state comunicate dalla ONG erano state superate”

L’equipe medica sta testando i migranti per il virus COVID-19, dopo di che saranno trasferiti su una nave quarantena che attualmente si trova a Porto Empedocle, sempre in Sicilia.

“La situazione è attentamente monitorata in vista del trasbordo di migranti, previsto per lunedì 6 luglio, sulla nave Moby ‘zaza”, ha detto la fonte.

L’Ocean Viking, che si trovava a sud mediterraneo della Sicilia, attendeva da tempo, dall’Italia o da Malta, il permesso di scaricare i migranti in un “porto sicuro”.

Come al solito, dopo qualche giorno di attesa sono arrivate voci di “aumento di tensione” e perfino qualche “testimonianza” da partensione di un giornalista dell’AFP a bordo della nave traghetto, “i migranti sono diventati sempre più disperati, alcuni sono ìsconvolti’ dal non poter telefonare alle loro famiglie per far loro sapere che stanno bene”.

SOS Mediteranee, sabato, aveva dichiarato che “l’unica assistenza proposta è stata una visita di un medico e di un mediatore culturale che ha parlato con i sopravvissuti, ma nessuno è stato in grado di dare una soluzione per il loro sbarco”.

I migranti, sono pakistani, nordafricani, eritrei, nigeriani e altri, e sono stati prelevati dopo essere “fuggiti” dalla Libia in quattro operazioni di “pesca” dall’Oceano Viking il 25 e 30 giugno.

Come sempre fra i migranti ci sono “25 minori, la maggior parte dei quali non accompagnati”, e due donne (da notare: solo due donne su 180 migranti), una delle quali è incinta.

L’arrivo dell’estate, le condizioni più favorevoli del mare ed il governo italiano di sinistra pro-migranti, possono portare ad un aumento dei tentativi di attraversare il Mediterraneo, con le ONG ed i centri sociali che già si leccano i baffi

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento