Politica / World News

Il Governo Svedese espelle 50 migranti afgani

Il Governo Svedese espelle 50 migranti afgani

Il Governo Svedese ha rimpatriato a KIabul 50 migranti afghani che vivevano in Svezia, Fonte: Fria Tider.

L’espulsione rappresenta il numero piu’ consistente di rimpatri di migranti al loro paese d’origine da parte del governo svedese effettuato in una sola volta.

Alcune dimostrazioni si sono verificate al di fuori del centro di accoglienza migranti di Märsta, nella notte di Martedì, Fonte: Dagans Nyheter.

Nonostante le proteste, l’espulsione dei migranti illegali è stata effettuata come previsto.

Finora quest’anno, il governo svedese ha già espulso più migranti afgani di quanto abbia fatto durante tutto il 2018. Il motivo: una nuova legge che ha una maggiore cooperazione tra le autorità svedesi e afghane.

La legge è cambiata, abbiamo un accordo tra l’UE e l’Afghanistan e tra la Svezia e l’Afghanistan per facilitare le espulsioni“, ha detto Patrik Engström, il capo della polizia di frontiera, a SVT.

Dei 50 migranti che sono stati espulsi, tre di essi sarebbero stati costretti a lasciare il paese a causa dei crimini commessi, mentre gli altri erano immigrati illegalmente e le loro domande di asilo respinte dalle autorità svedesi.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento