Politica / World News

Il gruppo musulmano di Londra ha preso di mira il deputato Tory Andrew Stephenson

Il gruppo musulmano di Londra ha preso di mira il deputato Tory Andrew Stephenson

Un gruppo islamico con sede a LONDRA ha preso di mira il candidato Pendle Andrew Stephenson nell’ambito di una campagna sui social media per estromettere 14 ex deputati Tory in posti marginali.

La commissione per gli affari pubblici musulmani (MPACUK) afferma che i 14 sono “islamofobi” e sostenitori di Israele, ma non fornisce prove a sostegno di tale affermazione.

La Commissione fa parte di “Operation Muslim Vote” che incoraggia i musulmani a votare per il Partito laburista alle elezioni generali del 12 dicembre.

Nel 2005 MPACUK ha lanciato una campagna di alto profilo ma senza successo per estromettere l’allora deputato di Blackburn e il ministro del governo laburista Jack Straw sulla guerra in Iraq.

La campagna di quest’anno utilizza i social media tra cui Twitter e WhatsApp contro i 14 ex parlamentari di Tory, tra cui il Primo Ministro Boris Johnson, che stanno difendendo piccole maggioranze.

Nel suo feed Twitter dice: “MPACUK sta facendo una campagna contro 14 parlamentari islamofobi, inclusi 6 ministri e Boris.”

In 3 elezioni abbiamo eliminato 8 parlamentari e ministri. Questa elezione, aiutaci a cacciarne 14 ”.

Il suo sito web dice che ci sono abbastanza elettori musulmani in ciascuno dei 14 seggi per sconfiggere il candidato conservatore.

Il ministro degli Esteri Stephenson ha avuto una maggioranza di 1.279 voti nelle elezioni del 2017.

Stephenson ha dichiarato: “Penso che questa sia una ridicola campagna diffamatoria. Dal 2010 ho cercato di servire tutti in Pendle indipendentemente dal colore cromatico o dalla religione.

Il suo avversario laburista Azhar Ali ha dichiarato: “Non sono a conoscenza del fatto che MPAC faccia qualcosa del genere a Pendle.

Sto promuovendo campagne o problemi relativi al pane e al burro come il SSN, i tagli ai servizi pubblici e la minaccia di un governo di Boris Johnson“.

Il candidato democratico liberale Gordon Lishman ha dichiarato: “Non ho visto alcuna prova del comportamento islamofobico di Stephenson“.

La candidata al Partito Verde Clare Hales e l’Indipendente John Richardson non hanno voluto commentare

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento