Islam / Italia

Il Ministero dell’Interno italiano: “il 42 per cento degli stupri sono commessi dai migranti”

Il Ministero dell’Interno italiano:  “il 42 per cento degli stupri sono commessi dai migranti”

Il Ministero dell’Interno Italiano ha rivelato che 42 stupri su 100 nel paese sono commessi da migranti.

Il ministero dell’Interno ha rivelato anche che le donne italiane hanno maggiori probabilità di essere vittime di molestie sessuali o cosiddette aggressioni sessuali rispetto alle donne straniere.
Allo stesso tempo, le donne straniere sono leggermente più a rischio di grandi crimini sessuali violenti come lo stupro.

Il rapporto arriva pochi giorni dopo che quattro migranti africani sono apparsi in tribunale, accusati di omicidio volontario, violenza sessuale aggravata della 16enne Desirée Mariottini.

I quattro imputati, Alinno Chima e Mamadou Gara, Yusef Salia, e Brian Minteh sono accusati di aver drogato e violentato in gruppo Mariottini prima di lasciarla a morire da solo in una casa di Roma.

La scorsa settimana, un migrante di 30 anni, è stato arrestato in provincia di Napoli con l’accusa di sequestro di persona, stalking, e violenza sessuale su una ragazza di 17 anni. Il migrante, che la stava importunando da tempo, ha costretto la ragazza a salire sulla sua auto, le ha legato i polsi, l’ha portata in una zona isolata, e l’ha violentata.

All’inizio di quest’anno, il migrante africano spacciatore Innocenzo Oseghale è stato giudicato colpevole di aver ucciso e smembrato la 18enne Pamela Mastropietro ed è stato condannato al carcere a vita.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento