World News

Il ministro greco della difesa si aspetta presto una nuova ondata di migranti

Il ministro greco della difesa si aspetta presto una nuova ondata di migranti

Anche se il confine greco-turco ha visto un drop-off dei migranti che tentano di attraversare illegalmente la frontiera, il ministro greco della difesa nazionale dice che si aspetta che l’ondata di migranti si riaccenda presto.

La Grecia è in prima linea fin dall’inizio della crisi migrante in corso.

Anche se recentemente la Grecia ha avuto una tregua, il ministro della difesa Nikolaos Panagiotopoulos ha detto che è solo una questione di tempo prima che il conflitto riprenda.

“Niente è cambiato, l’allarme continua”, ha detto Panagiotopoulos in un’intervista televisiva di questa settimana. Fonte: Protothema.

“La nostra risposta e la nostra pianificazione per le azioni della Turchia rimangono invariate. [Le forze armate [della Grecia] sono pronte.”

I migranti tentano di attraversare la Grecia sia via terra, lungo il confine turco, sia in barca dalla Turchia attraverso il Mar Egeo.

Ma inviare eserciti di migranti per sopraffare le difese della Grecia non è l’unico modo in cui il suo vicino turco sta tentando di minare il paese.
Anche le forze armate turche hanno compiuto passi provocatori nelle ultime settimane, sia conducendo sorvoli del territorio greco sia inviando navi nelle acque greche nell’Egeo.

A seguito di un incontro con il suo omologo greco, Panagiotopoulos ha detto che la Turchia aveva accettato di annullare un’esercitazione militare su larga scala già pianificata. Ma ha aggiunto che non si aspetta che la Turchia modifichi il suo approccio a lungo termine.

Panagiotopoulos ha tuttavia chiarito che la Grecia non è intimidita dalle azioni della Turchia. “Saremo sempre pronti a fermare [la Turchia]”, ha detto. “Stiamo valutando il loro comportamento e agendo di conseguenza.”

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento