Migranti / World News

Il Pakistan è stato l’origine per metà dei casi di coronavirus importati in Gran Bretagna

Il Pakistan è stato l’origine per metà dei casi di coronavirus importati in Gran Bretagna

Ci sono richieste di controlli di quarantena più severi sugli arrivi da paesi ad alto rischio, poiché è emerso che la metà dei casi di coronavirus importati in Gran Bretagna provengono dal Pakistan.

La metà degli episodi di infezioni importate provengono dal Pakistan, come riportano i dati provenienti dalla sanità pubblica d’Inghilterra.

Dal 1 marzo sono arrivati 190 voli dal Pakistan che riporta 4.000 casi di coronavirus al giorno e ha avuto un nuovo picco dal rallentamento del blocco.

Più di 65.000 persone hanno viaggiato in Gran Bretagna e la maggior parte sono hanno passaporti britannici. Fonte: The Telegraph

Ci sono state segnalazioni di alcuni passeggeri che sono andati direttamente in ospedale in terapia intensiva all’arrivo in aereoporto.o.

Questa settimana (il 22 giugno) la compagnia di Dubai Emirates ha sospeso i voli dal Pakistan dopo che 30 passeggeri su un volo per Hong Kong sono risultati positivi.

Da inizio aprile, Pakistan International Airlines vola direttamente da e in uscita dal Regno Unito.

In un primo momento, si trattava di voli organizzati per rimpatriare cittadini britannici e pakistani, ma ora sono ripresi i voli giornalieri in modo più regolare.

Un portavoce ha detto che i passeggeri sono stati sottoposti a screening con sensori di calore e hanno dovuto indossare maschere protettive, a chiunque abbia registrato una temperatura elevata è stato impedito di salire a bordo.

Un portavoce del governo ha detto a The Telegraph: “Le nuove misure sanitarie alla frontiera sono dettate dalla scienza, sostenuta dal pubblico e progettata per tenee tutti al sicuro.

“Stiamo assistendo a un alto livello di conformità e ci aspettiamo che questo continui, poiché la stragrande maggioranza delle persone farà la sua parte per aiutare.”

Il Pakistan ha registrato quasi 200.000 casi di virus e quasi 4.000 morti, secondo il centro di risorse del coronavirus Johns Hopkins.

Il ministro pakistano Asad Umar ha avvertito due settimane fa che il Pakistan potrebbe vedere un milione di casi di coronavirus entro la fine di luglio, ma la gente continua ad ignorare le regole sull’allontanamento sociale.

Il paese ospita più di 212 milioni di persone. Gli esperti dicono che i casi dovrebbero raddoppiare a 300.000 entro la fine di giugno e raggiungere 1,2 milioni un mese dopo.

Gli ospedali di tutto il paese dicono di essere al limite della capacità e alcuni stanno mandando via i pazienti coronavirus.

Fonte:
https://www.telegraph.co.uk/news/2020/06/26/exclusive-half-uks-imported-covid-19-infections-pakistan/

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento