Islam / Politica / World News

Il Premier del Pakistan Imran Khan è stato sommerso di critiche per aver detto che Osama Bin Laden era “Martire”

Il Premier del Pakistan Imran Khan è stato sommerso di critiche  per aver detto che Osama Bin Laden era “Martire”

Osama bin Laden è stato ucciso dai Navy Seals della US Navy nell’Abbottabad del Pakistan nel maggio 2011.

Islamabad: Il primo ministro pakistano Imran Khan ha affrontato un crescente contraccolpo giovedì dopo aver detto che l’ex leader di Al-Qaeda Osama bin Laden era stato “martirizzato”.

Imran Khan ha fatto il commento in parlamento mentre stava descrivendo la storia delle relazioni travagliate del Pakistan con gli Stati Uniti da quando le forze speciali americane hanno ucciso bin Laden nel 2011 nella città settentrionale di Abbottabad.
“Gli americani vennero ad Abbottabad e uccisero Osama bin Laden. Lo hanno martirizzato”, ha detto Imran Khan.

Il primo ministro ha subito pesanti critiche da parte degli esponenti dell’opposizione e degli osservatori a seguito del suo discorso televisivo.

“Imran Khan oggi ha giocherellato con la storia, dichiarando Osama bin Laden come un martire “, ha detto l’ex ministro degli Esteri Khawaja Asif al parlamento.

“I musulmani di tutto il mondo stanno lottando a causa della discriminazione che devono affrontare a causa del recente terrorismo e il nostro PM peggiora le cose!” ha detto su Twitter Meena Gabeena, attivista pakistana.

Il Pakistan ha ufficialmente negato di sapere che bin Laden si nascondeva nel paese fino a quando non è stato ucciso in un raid notturno il 2 maggio 2011.

L’incidente è stato un grande imbarazzo nazionale e ha causato l’aggrarsi dei legami già tenui tra Stati Uniti e Pakistan.

Asad Durrani, un ex capospia, ha detto ad Al Jazeera nel 2015 che la potente agenzia pakistana Inter-Services Intelligence (ISI) probabilmente sapeva dove si nascondeva e sperava di usarlo come merce di scambio.

La mente dell’11 settembre è stata rintracciata dopo una caccia all’uomo di 10 anni ad Abbottabad, una città guarnigione a nord di Islamabad dove ha sede l’accademia militare pakistana, scatenando accuse che affermavano che le autorità erano in collusione con il gruppo terroristico.

Imran Khan ha fatto ripetute dichiarazioni controverse nel corso degli anni, anche durante un viaggio negli Stati Uniti nel 2019, quando ha affermato che l’ISI ha fornito a Washington una guida che li ha aiutati a trovare e uccidere bin Laden.

Il premier è stato a lungo criticato dagli oppositori per aver eccessivamente simpatizzato con i militanti, con i rivali che una volta lo hanno chiamato “Taliban Khan”.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento