Islam

Il rapporto del ministero rivela una preoccupante realtà del lavoro minorile in Turchia

Il rapporto del ministero rivela una preoccupante realtà del lavoro minorile in Turchia

Il ministero dell’Istruzione turco ha preparato un rapporto sul lavoro minorile in Turchia, rivelando che oltre 720.000 bambini sono costretti a lavorare per contribuire alla loro economia domestica.

Il rapporto presentato in commissione parlamentare per i diritti umani ha affermato che il 34 per cento dei bambini della forza lavoro è nel settore agricolo, mentre altri sono nel settore dell’industria e dei servizi, ha riferito il quotidiano Milliyet il 7 giugno.

Durante la presentazione, Kemal Varın Numanoğlu, direttore generale dell’istruzione professionale e tecnica del ministero, ha affermato che il 20% dei bambini sono lavoratori stagionali di età inferiore ai 15 anni.

Secondo Numanoğlu, la ragione principale per cui il lavoro minorile è alto è il basso status economico delle loro famiglie. Ha anche affermato che molte famiglie stanno costringendo i loro figli a lavorare per poter avere professioni quando crescono.

Ci sono 260 milioni di bambini nella forza lavoro, ha detto Numanoğlu, aggiungendo che il 70% dei lavoratori minorili nel mondo sono nella forza lavoro agricola.

L’anno scorso, il ministro dell’Istruzione turco Ziya Selçuk è stato sbattuto sui social media per aver condiviso una sua foto con un bambino che ha visitato in un campo agricolo e aver abbellito l’incontro, esortando persino gli operatori dell’istruzione a fare lo stesso.

Secondo l’Health and Safety Labor Watch (İSİG), 22 lavoratori minorili di età inferiore ai 14 anni e 46 tra i 15 e i 17 anni sono morti a causa di incidenti sul lavoro nel 2020.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento