Islam

Il religioso musulmano esplode di rabbia per l’immagine di Dio con una donna nuda

Il religioso musulmano esplode di rabbia per l’immagine di Dio con una donna nuda

IN UNO dei video più divertenti mai visto,il chierico sudanese Sheikh Muhammed Al-Amin Ismail entra in completo melt-down e grida in modo esagerato dopo aver informato il suo pubblico che un nuovo libro di testo scolastico contiene immagini della famosa “Creazione di Adamo” di Michelangelo.

Urlando “Allah” decine di volte, il re del dramma, che si esibisce in una grande moschea nella capitale sudanese Khartoum, condanna il libro – destinato a educare gli adolescenti sull’illuminazione europea – per aver incluso immagini del capolavoro rinascimentale del XVI secolo presente nella Cappella Sistina di Roma. Era particolarmente indignato per il fatto che mostra “Dio in forma umana”.

Ismail ha accusato il dottor Omar El Garai del Centro nazionale per i curricula, che aveva presentato il libro in una conferenza stampa, di difendere “l’eresie e l’ateismo”.

Dopo numerose chiamate ad Allah, Ismail è caduto in lacrime e ha gridatp:


Una foto di Dio che abbraccia una donna nuda?

Secondo MSN News, l’istrionica infantile di Ismail ha raggiunto un accordo con religiosi e potenti fazioni islamiche in tutto il paese che si sentono minacciate dal governo di transizione riformista.

L’Accademia sudanese di fiqh islamica, un organo che governa la legge islamica, ha emesso un editto che vieta l’insegnamento dal libro:

È una brutta offesa. Il libro glorifica la cultura occidentale in un modo che la rende la cultura della scienza e della civiltà – in contrasto con la sua presentazione della civiltà islamica.

Dopo la protesta islamista per il libro di testo, il primo ministro sudanese Abdalla Hamdok, che dirige il governo di transizione del paese, è stato costretto a ritirare l’introduzione del nuovo libro.

Il dottor Garai, l’uomo che ha cercato di introdurre Michelangelo nelle scuole sudanesi, ha ricevuto minacce di morte – naturalmente – e si è dimesso dal programma per protesta.

Il Video:

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento