Islam / Migranti / Politica

Il sindaco di Londra Sadiq Khan cerca di risvegliare la tensione razziale

Il sindaco di Londra Sadiq Khan cerca di risvegliare la tensione razziale

Sadiq Khan chiede alle minoranze di ottenere un accesso preferenziale ai vaccini contro il coronavirus

Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha chiesto che i neri e altre minoranze etniche ricevano un accesso prioritario al vaccino contro il coronavirus.

Il sindaco pajkistano e di sinistra ha affermato che i cosiddetti gruppi BAME (neri, asiatici, etnici minoritari) sono sproporzionemente colpiti dal virus, e quindi dovrebbero essere collocati in cima alla lista quando il vaccino verrà distribuito.

Parlando alla BBC Radio lunedì sera, Khan ha dichiarato: “Il NHS e la Sanità Pubblica in Inghilterra stanno lavorando a criteri per chi debba ottiene il vaccino per primo. Fondamentalmente parlando, è fatto per età.

“Ma ho chiesto che si tenga attenzione ad altre cose, e questo include preoccupazioni che ho in giro per i londinesi neri, asiatici, appartenenti a minoranze etniche che hanno sofferto in modo sproporzionato durante le principali morti che abbiamo visto a marzo, aprile, maggio e giugno.”

“La mia preoccupazione è che a Londra c’è una maggiore esitazione nell’assunzione di vaccini rispetto ad altre parti del paese – l’adozione di vaiolo, poliomielite, MMR, HPV, è meno a Londra che in altre parti del paese”, ha detto.

“Quindi una delle cose che dobbiamo fare è dare ai londinesi la fiducia che vale la pena ottenere questo vaccino, e anche assicurarci che i più vulnerabili – i più propensi a catturare il virus e, Dio non voglia, in pericolo di morte – prendano per primi il vaccino”, ha concluso Khan.

Le notizie positive sullo sviluppo del vaccino COVID19 sono estremamente incoraggianti.

Ma c’è ancora un po’ di strada da fare, ed è fondamentale che quando avremo un vaccino approvato per l’uso, i membri più vulnerabili della nostra società siano i primi a beneficiarne. pic.twitter.com/hUQ0vwhNRD

— Sadiq Khan (@SadiqKhan) 17 novembre 2020

In agosto, Khan ha scritto un editoriale per il pilastro britannico di sinistra The Guardian, in cui sosteneva che il “razzismo strutturale” era la causa dell’aumento del tasso di mortalità da coronavirus sperimentato dalle minoranze etniche nel Regno Unito.

“Anche se può essere scomodo per alcuni riconoscerlo, non possiamo ignorare le barriere di discriminazione e razzismo strutturale che esistono nella nostra società, che contribuiscono a far soffrire di più le minoranze etniche, che hanno condizioni di salute sottostanti e lavorano in lavori precari e a basso costo”, ha scritto Khan.

L’idea che il cosiddetto razzismo strutturale sia stato un fattore determinante nei tassi di mortalità da coronavirus è stata abbattuta dal consulente governativo e Senior Clinical Research Associate presso l’unità di epidemiologia MRC dell’Università di Cambridge, dr Raghib Ali.

In ottobre, Raghib Ali ha affermato che “il razzismo strutturale non è una spiegazione ragionevole” per i risultati disparati per le diverse etnie.

“Se il razzismo strutturale fosse un problema importante, non dicendo che non esiste, ma se fosse un problema importante nei risultati sanitari, ti aspetteresti che si rifletta non solo nel Covid ma anche con altre infezioni”, ha detto.

Molte persone di etnia nera e minoritaria hanno partecipato a dimostrazioni di massa molto affollate da Black Lives Matter sin dall’inizio della pandemia, e ci sono stati anche problemi con la comunità musulmana che a volte ignora le norme.

Sadiq Khan incolpa il “razzismo strutturale” per le morti sproporzionate di coronavirus tra i gruppi minoritari https://t.co/vztOIQtsUh

— Breitbart London (@BreitbartLondon) 21 aprile 2020

Il governo britannico ha acquistato 40 milioni di dosi del vaccino Pfizer/BioNtech, oltre ad altri 5 milioni di dosi del vaccino sviluppato da Moderna. Mentre il vaccino Moderna non dovrebbe essere distribuito nel Regno Unito fino alla primavera, i ministri del governo sperano di implementare il vaccino Pfizer entro il prossimo mese.

Si spera inoltre che un vaccino sviluppato dall’Università di Oxford in collaborazione con l’azienda farmaceutica britannica AstraZeneca sarà disponibile al pubblico entro Natale.

Lunedì, il segretario alla Salute Matt Hancock ha detto che non esclude di poter rendere obbligatori i vaccini.

Un recente sondaggio sui londinesi condotto online tra il 19 ottobre e il 2 novembre ha scoperto che circa un terzo non avrebbe preso o difficilmente avrebbe preso il vaccino, con quasi la metà degli intervistati che ha risposto di non fidarsi del SSN e che il vaccino possa essere somministrato con successo quando sarà disponibile.

“Conoscenza aperta nella comunità” la moschea di Huddersfield sta infrangendo le regole covid https://t.co/gu6IMQ3gso

— Breitbart London (@BreitbartLondon) 12 ottobre 2020

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento